Toyota Auris 2013

La nuova generazione della Toyota Auris viene presentata a Parigi 2012 con design rinnovato e nuove efficienti motorizzazioni. Si concentra sulla versione Ibrida e sfida Volkswagen Golf e Ford Focus.

Nuova Toyota Auris
Presentata in anteprima mondiale al Salone di Parigi 2012 la Nuova Toyota Auris si rinnova non solo nello stile di esterni ed interni ma anche nell’offerta di motorizzazioni con una scelta fra le più complete nel proprio segmento, grazie alla tradizione della casa giapponese nello sviluppo delle motorizzazioni ibride ed elettriche.

Frontale simile a Nuova Toyota Yaris
Il nuovo frontale, che riprende chiaramente il nuovo family feeling Toyota visto nella recente Nuova Toyota Yaris, con la griglia centrale che si sviluppa in modo orizzontale. Rispetto alla citycar il muso della Auris si differenzia per la presa d’aria trapezoidale rovesciata nello scudo paracolpi anteriore. Rispetto alla vecchia generazione di Toyota Auris le dimensioni aumentano di 30 mm per arrivare ad una lunghezza di 4.275 mm mentre viene ridotta l’altezza di ben 55 mm rendendolo il veicolo più basso del segmento C. Non cambiano invece il passo, 2.600 mm, mentre il bagagliaio arriva a 360 litri.

Toyota osa un po’ di più nel design
Un design più coraggioso e accattivante dunque, che dimostra come l’azienda giapponese, dopo aver raggiunto il massimo sviluppo tecnologico attuale per quanto riguarda il sistema ibrido benzina elettrico, si stia concentrando ora sul rendere le proprie vetture più belle e in grado di farsi apprezzare appieno anche al di fuori dei confini nazionali, mercato in cui Toyota trova da sempre un altissimo riscontro. Anche il profilo appare più slanciato, simile a quello della nuova Honda Civic. Anche il posteriore possiede più carattere rispetto alle recenti novità.

Al debutto nel 2012 anche la versione ibrida
Per quanto riguarda la gamma motori la Nuova Toyota Auris 2013, al debutto verso la fine del 2012, disporrà al momento del lancio sia dei tradizionali motori benzina e diesel che della versione ibrida, vero e proprio fiore all’occhiello del marchio giapponese. I progettisti giapponesi sono, infatti, partiti dalla versione ibrida per strutturare spazi ed equipaggiamenti ed in seguito hanno sviluppato anche due motori benzina, 1.5 litri da 108 CV e il 1.8 da 144 CV, mentre il mercato Europeo dovrebbe ricevere anche le varianti con i motori diesel 1.6 e 2.0 derivati da BMW.

Con tali dotazioni e rivisitazioni la nuova generazione di Toyota Auris si candida ad essere la rivale venuta dall’oriente di Volkswagen Golf 7 (anche lei presentata a Parigi) e Ford Focus.

 

ARTICOLI CORRELATI