Supra

Toyota Supra

VOTO 0/5 su 0 voti
CLICCA E VOTA
Grazie per il tuo voto!
Hai già votato!
Supra

Le linee aerodinamiche e taglienti promettono di rendere giustizia al nome iconico che Supra ha sempre rappresentato

STORIA DEL MODELLO

Vettura sportiva a trazione posteriore e motore anteriore, la versione “storica” di Toyota Supra viene prodotta dal 1979 al 2002. Nata come versione di lusso di Toyota Celica, dotata di più optional, ha anche un passo più lungo e motori a 4 o 6 cilindri. Dal 1987 (terza serie) Toyota Supra viene considerata un modello separato da Toyota Celica, soprattutto perché quest’ultima ha la trazione anteriore. Le serie si susseguono, accompagnate anche da diverse versioni speciali pensate per le corse su pista e nei rally, oltre che nel campionato statunitense IMSA. Il modello esce di produzione nel 2002 per ritornarvi dopo ben diciassette anni, nel 2019, anno in cui a Detroit viene presentato il nuovo modello costruito sulla base di BMW Z4 in collaborazione con la casa bavarese.

CARATTERISTICHE

Il design, che riprende gli stilemi proposti dal prototipo FT-1 (Future Toyota One) del 2014, segue la tradizione delle sportive, con un cofano lungo e filante, l’abitacolo arretrato sull’asse posteriore e una coda compatta, ma Toyota Supra è riconoscibile per alcuni dettagli, come i tagli posteriori a ridosso dei passaruota, il vistoso estrattore posteriore e il tetto bombato. L’abitacolo, che ospita solo due persone, conserva l’impostazione del modello tedesco, ma la rielaborazione “in salsa giapponese” dà un tocco di originalità all’insieme. Sotto il cofano batte un 6 cilindri in linea turbo da 3 litri (sempre di derivazione bavarese) capace di grandi potenze, accompagnato dalla trazione posteriore con differenziale a slittamento limitato. L’assetto è stato sviluppato in modo indipendente rispetto a BMW Z4. Gli interni sono di impostazione sportiva, ma ben curati nelle finiture e nei materiali, caratteristica che ne fa una delle sportive più confortevoli.

A CHI LA CONSIGLIAMO

Toyota Supra segna la rinascita di un modello mitico, sa adeguarsi ai tempi senza tradire la sua vocazione di sportiva concepita in funzione del piacere di guida. Pur essendo una sportiva, non è scomoda e non manca di ciò che serve nell’utilizzo quotidiano, da un bagagliaio abbastanza spazioso fino agli ausili alla guida.

ULTIMI ARTICOLI Toyota Supra