NUOVA
USATA
VOTO 5/5 su 45 voti
CLICCA E VOTA
Grazie per il tuo voto!
Hai già votato!
4C

Una sportiva compatta e scattante dotata di comfort con i dettagli che ricordano il passato

STORIA DEL MODELLO

La coupé sportiva 4C, prodotta da Alfa Romeo a partire dal 2013, viene presentata in anteprima mondiale in rete e successivamente al Salone di Ginevra e al Salone del Mobile di Milano, luogo scelto per sottolineare la parentela con alcune vetture sportive del passato della casa del Biscione. Pur essendo un’Alfa Romeo, viene prodotta negli stabilimenti Maserati di Modena. La sigla “4C” fa riferimento al numero dei cilindri del motore, montato centralmente, oltre a richiamare il nome di alcuni modelli degli anni Trenta e Quaranta come 8C e 6C. Dal punto di vista della struttura, si ispira alla concept car Scarabeo del 1966, realizzata su base Alfa Romeo Giulia, mentre sul piano stilistico è evidente l’affinità con Alfa Romeo 8C Competizione del 2007. Già nel 2011 il Centro Stile Alfa Romeo presenta 4C Concept, realizzata sotto la supervisione di Lorenzo Ramaciotti, storico designer Pininfarina e successivamente del Gruppo Fiat. Il modello di serie
svelato due anni dopo non si allontana molto dal prototipo. Nel 2014 viene presentata la versione scoperta , denominata Alfa Romeo 4C Spider, con una carrozzeria di tipo “targa”con tettuccio semirigido in tela o hard- top in fibra di carbonio.

CARATTERISTICHE

Lo stile di Alfa Romeo 4C, che ha vinto molti premi di design, presenta richiami evidenti alla tradizione del marchio, non solo a 8C Competizione, ma anche a modelli storici come Alfa Romeo Disco Volante, Giulietta Sprint e 33 Stradale. Compatta e leggera grazie a un telaio in fibra di carbonio e all’impiego di alluminio e fibra di vetro, la coupé Alfa Romeo ospita un 4 cilindri potente abbinato a un cambio robotizzato azionabile anche tramite palette al volante. È una sportiva pura, con una posizione di guida molto bassa e senza servosterzo, ma per chi non è esperto di guida sportiva ci sono molti aiuti elettronici. L’abitacolo rispecchia l’indole sportiva della vettura: è essenziale ma non spartano, rifinito con materiali pregiati e con inserti in
fibra di carbonio. Nella plancia praticamente priva di comandi il cruscotto è completamente digitale e offre tutte le informazioni necessarie. La versione spider mantiene la stessa impostazione e lo stesso disegno (tranne nei fari anteriori, qui carenati, e nella forma del padiglione) ma negli interni è un po’ più confortevole.

A CHI LA CONSIGLIAMO

Grazie a un ottimo rapporto peso/potenza, Alfa Romeo 4C può competere con le rivali sportive più potenti e costose, ma è avvantaggiata dalla leggerezza. Scattante e reattiva su strada e su pista, richiede la presenza di un pilota esperto e dai riflessi pronti, soprattutto se si seleziona la modalità Race per disattivare i controlli elettronici.

ULTIMI ARTICOLI Alfa Romeo 4C