Cambio pneumatici legale dal 15 aprile: tutto ciò che è bene sapere

Dal 15 aprile al 15 novembre, salvo eccezioni, si può circolare con pneumatici estivi senza catene a bordo. Ecco cosa è bene sapere per il cambio stagionale degli pneumatici

Dal 15 aprile al 15 novembre il Codice della Strada permette alle autovetture di circolare (in condizioni normali) senza catene a bordo o pneumatici invernali. Il cambio pneumatici stagionale, specialmente per quanto riguarda il periodo estivo, permette di risparmiare sull’usura delle gomme e di tenere alta la sicurezza in tutte le condizioni.

Le gomme invernali infatti sono studiate per lavorare a basse temperature, il che significa che le mescole reagiscono male all’asfalto caldo, consumandosi prima del dovuto.

Come effettuare il cambio pneumatici

Se il momento del cambio gomme è arrivato, armatevi di pazienza e contattate il vostro gommista di fiducia. Molto spesso, per una questione di praticità e fidelizzazione, officine e concessionari offrono anche servizi di stoccaggio pneumatici. Se prenotate il cambio pneumatici attorno a metà aprile tenete a mente di non essere gli unici ad averlo pensato, conviene quindi stabilire l’appuntamento dal gommista con largo anticipo.

Per effettuare il cambio pneumatici “fai da te” non ci sono molte strade percorribili. Una è quella di avere un ponte su cui caricare l’auto, i giusti attrezzi per procedere e… una valida esperienza come meccanico.

Cosa che, se state leggendo l’articolo, con tutte le probabilità non avete la fortuna di possedere. Altrimenti è sufficiente avere due set di cerchi, già equilibrati, uno per ogni stagione stradale. Sarà poi sufficiente sostituire una ruota alla volta utilizzando una chiave dinamometrica per imprimere l’esatta coppia di serraggio alla bulloneria. In generale però il nostro consiglio è comunque quello di rivolgersi ad un esperto.


Pneumatici estivi, l’offensiva Michelin

Tra le proposte più interessanti del marchio d’oltralpe c’è il nuovo Michelin Primacy 4, un prodotto incentrato specialmente sulla durata che garantisce 18.000Km in più rispetto ai concorrenti. Per chi intende fare un utilizzo sportivo sono invece disponibili i Pilot Sport 4, mentre i possessori di SUV possono scegliere tra i generosi Latitude Sport 3, i CrossClimate SUV (all seasons) e il Latitude Cross.

Questi ultimi due si identificano anche come pneumatici adatti al fuoristrada leggero. Infine, per chi corre in pista, Michelin propone i Pilot Sport 4S e i Pilot Sport Cup 2.

Michelin, fornitore ufficiale di pneumatici per la Formula E, ha anche sviluppato una gommatura specifica per le auto elettriche pensata per ridurre al minimo la resistenza al rotolamento e massimizzare di conseguenza l’autonomia.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI