La nuova Mazda2 debutta al Festival Internazionale del Cinema di Roma

Dopo Mazda CX-5, Mazda6 e Mazda3, la marca nipponica spara il poker con la nuova Mazda2 che sfida Volkswagen Polo, Ford Fiesta, Peugeot 208, Citroen C3, Opel Corsa, Renault Clio e tutte le protagoniste del segmento B. Tanta tecnologia, motori Euro6 con basse emissioni e consumi

Mazda2 è pronta per sbarcare ad inizio 2015 nei concessionari Mazda di tutta Europa, ma già oggi si può ammirare staticamente al Festival Internazionale del Cinema di Roma per poi farsi ammirare in giro per l’Europa lungo un road show che la porterà un pò ovunque. La nuova Mazda2 sfrutta sia la  Tecnologia SKYACTIV sia il design KODO – Soul of Motion, con una forte somiglianza al concept Mazda Hazumi esposto al Salone di Ginevra.  Con il sistema MZD Connect, la nuova Mazda2 è una delle vetture del segmento B a più alto contenuto tecnologico. MZD Connect si interfaccia con lo smartphone del conducente e permette di utilizzare la connettività Internet in modo sicuro ed intuitivo ponendo la vettura ai vertici del segmento nell’ambito della connettività .

L’abitacolo poi è spazioso e sorprendentemente al di sopra dei livelli qualitativi del segmento con interni caratterizzati da materiali e finiture da marchio Premium tanto da temere per Mazda2 uno slogan del tipo: Volkswagen Polo, ti aspetto fuori …!

I motori della nuova Mazda2
Sul versante motoristico registriamo la presenza di 4 propulsori, tutti omologati Euro6, fra cui segnaliamo il nuovo Diesel SKYACTIV-D 1.5, con un basso rapporto di compressione che eroga 105 CV e una coppia massima di  220Nm consumando 3.4 l/100km di carburante con un livello di emissioni di CO2 di 89g/km. La nuova Mazda2 sarà anche offerta con il motore benzina SKYACTIV-G 1.5 in tre differenti varianti: 55kW/75 CV, 66kW/90 CV e 85kW/115 CV, in grado di garantire una grande economia nei consumi (consumo medio compreso tra 4.5l/100 Km e 4.9l/100km) e bassi livelli di emissioni di CO2 (valori compresi tra 105-115g/km*) a fronte di piacere di guida tipicamente Mazda. La potenza viene trasmessa alle ruote anteriori da cambi manuali a 5 e 6 marce  SKYACTIV-MT o da un cambio automatico a 6 marce SKYACTIV-Drive automatic.

La nuova Mazda2 beneficia del telaio SKYACTIV-Chassis che è in grado di garantire una guida sportiva e dinamica con la tipica sensazione tutta Mazda — Jinba Ittai – cioè tutt’uno tra vettura e conducente. La nuova Mazda2 assicura la massima sicurezza grazie a dispositivi come il sistema chiamato Blind Spot Monitoring (BSM). il BSM è un importante dispositivo di sicurezza attiva basato su un sistema di rilevamento radar degli ostacoli posteriori che ha una duplice funzione: monitorare gli angoli ciechi durante la marcia ed in retromarcia, controllare la presenza di eventuali vetture in movimento nei pressi della zona posteriore dell’auto. Un importante ausilio alla guida nella fase di uscita da un parcheggio in retromarcia.

L’ultimo modello Mazda, nonostante un peso a vuoto che parte da soli 970kg, garantisce inoltre un’eccezionale sicurezza passiva. Tutto questo grazie alla struttura innovativa del suo  telaio SKYACTIV-Body, che contiene una maggiore percentuale di acciai leggeri ed ultraleggeri ad alta resistenza rispetto al telaio della Mazda2 attuale.

Nella sua strategia di lancio Europea, Mazda oggi sta adottando un approccio non convenzionale: piuttosto che concentrarsi sui principali Saloni Internazionali dell’Auto, sta presentando la sua nuova vettura di segmento B in una serie di eventi locali. Ad esempio, ancor prima del lancio Stampa al Mazda Space – la location per gli eventi Europei – la nuova Mazda2 viene esposta al Festival Internazionale del Cinema di Roma dal 16 al 25 Ottobre prossimi e al Museo di Arte Contemporanea MAXXI.  La nuova Mazda2 sarà anche presente a tre Motor Show che si svolgeranno nel mese di Novembre: Zurigo (5-9 Novembre), Vienna (14-18 Novembre) e Bruxelles (15-25 Novembre), prima dell’inizio della commercializzazione il prossimo anno.

Non è ancora dato sapere se a dicembre sarà al Motorshow di Bologna visto che l’Italia rappresenta uno dei mercati più importanti d’Europa per il segmento B e già in passato Bologna fu la cornice internazionale della precedente Mazda3, sempre in occasione con la rassegna motoristica emiliana.

ARTICOLI CORRELATI