Abarth 695 Competizione

Dopo la Abarth 695 Tributo Ferrari del Salone di Francoforte 2009, Abarth porta per l'edizione una 695 Competizione, una delle tre “specialities” presenti per l'edizione del 2011 per rappresentare lo spirito corsaiolo

Abarth 695 Competizione
Se al Salone di Francoforte è stato il turno della Abrth 695 Tributo Ferrari, ad attrarre l’attenzione del pubblico alle 64° edizione del Salone Internazionale dell’Auto di Francoforte quest’anno tocca alla Abarth 695 Competizione, interprete dello spirito corsaiolo della citycar di Fiat Automobile Group, una delle tre “specialities” che la casa del Lingotto presenta in Germania.

Il pubblico italiano ammira Abarth 695 Competizione al Motor Show di Bologna 2011.

Esperienza racing sulla Abarth 695 Competizione
La Abarth 695 Competizione è la coerente materializzazione della filosofia dello Scorpione: trasferire l’esperienza Racing al mercato delle vetture stradali e rendere accessibile il mondo delle corse.
La Abarth 695 Competizione è infatti la prima vettura da corsa “street legal” che lo Scorpione dedica ai veri appassionati di auto sportive con la pista nel DNA e la strada nel cuore.
Ispirata alla Abarth 500 Assetto Corsa, il richiamo sportivo è palesato nell’ esclusiva livrea Grigio Competizione Opaco, impreziosita da una livrea di richiamo racing che rinuncia tuttavia ai forti contrasti cromatici in favore di un raffinato effetto tono su tono

Abarth 695 Competizione: due posti secchi e roll bar al posto dei sedili posteriori
Il principale elemento distintivo però si trova all’interno: infatti come una vera vettura racing può ospitare solo due passeggeri, mentre i sedili posteriori sono stati sostituiti da un roll bar dello stesso Grigio Competizione Opaco della carrozzeria.
Il roll bar diminuisce il peso della Abarth 695 Competizione rendendola ancora più performante e sportiva.
Lo spazio lasciato vuoto dai sedili adotta un rivestimento che richiama il mandorlato delle vetture racing che prosegue nel vano baule.

Motore della Abarth 695 Competizione
Fedele alla propria vocazione corsaiola, la Abarth 695 Competizione è equipaggiata con propulsore 1.4 Turbo T-Jet 16v – ulteriormente potenziato a oltre 180 CV a 5.500 giri/minuto ed una coppia di 250 Nm a 3.000 giri/min. –  abbinato al cambio “Abarth Competizione”, un cambio meccanico elettro-attuato con comandi al volante di ispirazione racing, che esalta le prestazioni del motore con ridotti tempi di cambiata. In dettaglio, questa trasmissione presenta due modalità di funzionamento: “Street” dove il cambio di marce è automatico e “Pista” dove la cambiata è invece manuale in coerenza con la vocazione della vettura “la domenica in pista, il lunedì in ufficio”. La palette di innesto  marcia sono state posizionate dietro il volante.
Come su 695 Tributo Ferrari, assetto e impianto frenante sono stati ulteriormente potenziati per risultare adeguati: dischi freno scomponibili (diametro 305 mm) con disco pinza fissa a quattro pistoncini, entrambi prodotti da Brembo, e ammortizzatori specifici che garantiscono prestazioni in totale sicurezza. E non poteva certo mancare lo scarico di tipo “dual mode” a contropressione variabile “Record Monza”, capace di esaltare le prestazioni e il “sound” del motore oltre i 3.000 giri/min.

Prestazioni e consumi della Abarth 695 Competizione
La piccola e sportivissima 695 Competizione ha performance che le permettono di reggere il confronto con sportive di segmento maggiore. Alla velocità massima di 225 km/h, per esempio, non perderebbe di certo terreno rispetto a sportive più grandi. Ma si sa che è quella cosa sotto il cofano che conta e non ciò che si vede a prima vista. L’accelerazione da 0 a 100 all’ora è inferiore ai 7″: meglio non mettersi a sgasare con la “piccoletta” di fianco al semaforo.
A fronte di queste prestazioni da urlo, sono stati comunicati conseguenti consumi, che sono di 6.5 litri/100 km nel ciclo misto, di 5,4 litri nell’extra-urbano e di 8,4 in quello urbano, contro emissioni di CO2 di 151 gr/km.

La Abarth 695 Competizione adotta sedili “Abarth Corsa by Sabelt”
Gli interni sono in pelle nera con inserti in rivestimenti interni esclusivi rosso e con guscio e fondello cuscino in carbonio. I sedili sono arricchiti da cuciture rosse, logo “695” e grafica “competizione” ricamati rispettivamente sull’appoggiatesta e sullo schienale.
Il volante, in pelle nera, è caratterizzato dal mirino tricolore e inserti in colore rosso e ospita le palette del cambio “Abarth Competizione” a 5 rapporti, mentre il quadro strumenti è stato realizzato specificatamente a marchio Jaeger.
La plancia in carbonio ospita il navigatore satellitare Abarth Blue&MeTM MAP con funzione Telemetria, sviluppato con Magneti Marelli e, sul mobiletto centrale, la targhetta cromata con numerazione progressiva a testimoniare l’esclusività della versione Limited Edition.
Cura del dettaglio anche per la pedaliera, di chiara impronta corsaiola, che propone personalizzazione con lo Scorpione. Infine, impreziosisce gli interni anche ad esempio il batticalcagno in carbonio con grafica “695 Competizione” in colore alluminio satinato.
Anche questa serie speciale adotta fari allo Xenon con funzione anabbagliante e di profondità, che assicurano una migliore qualità della luce emessa e un’eccellente resa in tutte le condizioni atmosferiche. Completano la caratterizzazione estetica esterna cerchi da 17″ con design di derivazione “Abarth 695 Tributo Ferrari” abbinati alla carrozzeria, con pinze freno Brembo e coprimozzo entrambi di colore rosso.

ARTICOLI CORRELATI