Audi Q6

BMW X6 è uno dei modelli più popolari della casa di Monaco: Audi risponde a tono, con la SUV sportiva Audi Q6, basata sulla piattaforma della Audi Q7 di seconda generazione

Il successo della BMW X6 all’origine dell’Audi Q6
Audi Q6
è la risposta di Audi al grande consenso di pubblico dell’originale BMW X6, pioniera ed esploratrice di un segmento trasversale come quello dei SUV coupé. Siamo di fronte ad una delle creazioni digitali del nostro artista. Perché no? Viene da pensare, in virtù proprio della succitata ottima carriera commerciale della nuova BMW X6: in fondo, in periodo di recessione il lusso e le vetture premium vanno piuttosto bene, il che sembra essere una contraddizione, ma di fatto ha una sua spiegazione economica. La base meccanica sarebbe fornita dalla piattaforma che anima le recenti Volkswagen Touareg e Porsche Cayenne, pronta a dare vita tra meno di due anni anche all’Audi Q7 di seconda generazione.

Motore ibrido per ridurre consumi ed emissioni per l’Audi Q6, sotto pelle la piattaforma della nuova Audi Q7
Questa Audi Q6 si inserirebbe quindi in un segmento che per ora conta pochi esemplari, dato che esclusa la proposta della Casa di Monaco troviamo soltanto SUV del calibro di Infiniti FX e – allargando un po’ le maglie – Porsche Cayenne, e lo farebbe in un periodo in cui la Casa dei quattro anelli non ha di certo problemi di liquidità. A livello visivo, la nostra proposta pone enfasi sul carattere coupeggiante di questo bisonte, che godrebbe di tutto l’impianto progettuale di Audi Q7, dal pianale alla meccanica, lasciando spazio però ad una potenziale alimentazione ibrida, ormai un must anche per i SUV di peso. Gli stilemi Audi sono mantenuti ed esaltati nel frontale, ricercando nel taglio dei fanali e delle prese d’aria un appeal ancor più sportivo, senza rinunciare naturalmente agli ormai imprescindibili LED; la vista laterale è estremamente filante, imponenti i passaruota come impattante la curvatura del tetto, a fronte di una linea di cintura che rimane alta, altissima. Il posteriore è il frutto evidente delle ultime nate del marchio tedesco, in primis Audi A5: elegante, solido, estremamente pulito.

ARTICOLI CORRELATI