BMW E90 M3 tuning by Vorsteiner e Vivid Racing

Due dei più conosciuti tuner uniscono le forze per creare un kit tuning della BMW M3, modello del 2008. Nuovo bodykit aerodinamico e impianto frenante con pinze Lamborghini Brembo verde acido

BMW M3 tuning
BMW conferma di suscitare sempre maggior interesse anche negli Stati Uniti, soprattutto per quanto riguarda le vetture della Serie M, apprezzate per i potenti motori a cui si sa gli americani sono abituati. E’ così che due tra i più famosi tuner a stelle e strisce, Vorsteiner e Vivid Racing, uniscono la propria competenza per creare questo splendido tuning per la BMW M3 E90, ovvero la versione del 2008.

Sospensioni e freni by Vivid Racing
Questa versione elaborata della M3 poggia su quattro ruote sviluppate da Vivid Racing utilizzando un set di cerchi in lega Volk Racing G2, abbinati a pneumatici Toyo Proxes T1 Sport da 20 pollici, sia per l’asse anteriore che per quello posteriore. Al loro interno, ben visibili, i nuovi freni a disco forati che il tuner americano completa con l’applicazione di esclusive pinze Lamborghini Brembo di color verde acido, perfetti per il contrasto con la carrozzeria blu scuro dai riflessi elettrici. Per aumentare il controllo sulla vettura, oltre all’impianto frenante è stato rivisto il sistema di sospensioni, con nuove molle H&R e il bilanciamento grazie ad una barra stabilizzatrice.

A Vorsteiner aerodinamica e potenza
Se dell’assetto si è occupato Vivid Racing, a Vorsteiner rimane il compito di migliorare aerodinamica e potenza. Per quanto riguarda il bodykit aerodinamico il tuner USA provvede all’elaborazione aggiungendo un nuovo paraurti frontale dotato di spoiler, di un cofano con prese d’aria per lo sfogo del motore e infine di un nuovo diffusore posteriore, il tutto realizzato esclusivamente in fibra di carbonio per non aumentare la massa della vettura.

Per quanto riguarda il motore non abbiamo ancora i dettagli ufficiali ma viste le pesanti dotazioni applicate alla stabilità e al controllo, possiamo ipotizzare che Vorsteiner applichi il proprio kit di sovralimentazione Stage II, con scarichi in titanio e modifiche al V8 in grado di portarne la potenza complessiva a passare da 420 ad almeno 629 CV.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI