Chrysler 300C Touring Concept

Studio creativo estremo che potrebbe però arrivare in Europa…

Chrysler 300C Touring Concept. Il viaggio dal Salone di New York a quello di Francoforte le ha porterà in dono una nuova coda, che la renderà ancor più mastodontica senza mettere da parte quel tocco di sportività, in puro stile a Stelle e Strisce, che la contraddistingue.
La Chrysler 300C Touring Concept è una vettura che rompe gli schemi, nasce per stupire e sembra centrare l’obiettivo senza grossi problemi, grazie a particolari studiati nel minimo dettaglio per attirare l’attenzione, come nel caso della gigantesca calandra anteriore, degli enormi cerchi in lega cromati o dei passaruota piuttosto pronunciati, quasi a voler intendere che sotto a quelle lamiere scalpita un puledro di razza, che odia le briglie e non vede l’ora di essere portato al galoppo.
Rispetto alla versione berlina, vista ad inizio dell’anno nella “Grande Mela”, la nuova Concept americana vanta decine di innovazioni tecniche, tra cui, ed è la più importante, la trazione integrale, messa a punto per scaricare al meglio la potenza dello storico propulsore “HEMI”, un V8 da 5.7 litri, che seppe stupire, in versione “primordiale”, gli appassionati d’auto degli anni ’60 e ’70.
Gli interni, anch’essi in stile USA, erano già spaziosi nella versione berlina ed, ovviamente, l’arrivo della nuova coda ha consentito ai tecnici Chrysler di aggiungere versatilità e spazio per “tutti i giorni” ai già eccellenti livelli di confort offerti dalla versione a 3 volumi.
Paradossalmente, secondo i piani Chrysler, la versione “di serie” di questa Concept tutta USA non solcherà mai le strade del nord america, per concedersi, probabilmente entro la fine del 2004, al pubblico europeo, come sempre molto attento alle proposte del mercato in tema di station wagon.

ARTICOLI CORRELATI