DS7 Crossback eletta Auto Europa 2019

Con 251 voti a favore, l’Unione Italiana Giornalisti Automotive sceglie la DS7 Crossback come migliore vettura prodotta e commercializzata in Europa. Sul podio salgono anche la Ford Focus e la Jeep Renegade.

DS7 Crossback vince il premio Auto Europa 2019 con 251 voti a favore, voti assegnati dall’Unione Italiana Giornalisti Automotive che ha fatto salire sul podio, assieme alla vettura francese, anche la Ford Focus e la Jeep Renegade. I voti complessivi sono stati 1.252 e la cerimonia si è tenuta a Villa Tuscolana a Frascati (Roma). Il SUV francese, con 251 preferenze, ha staccato la Focus (189) e la Renegade (126). Un distacco importante che testimonia come il premio sia stato meritato.

L’ammiraglia del marchio premium di Groupe PSA, prima vettura concepita nel Centro Stile DS che si trova nei pressi di Parigi, abbina linee moderne ed eleganti a finiture prestigiose. Senza dimenticare gli elevati standard di sicurezza comfort, che rendono l’auto perfetta per qualsiasi utilizzo e situazione. DS7 Crossback vanta sistemi all’avanguardia quali l’Active Scan che “legge” la strada per 25 metri e il Night Vision che anche al buio rileva pedoni e animali.

La classifica di Auto Europa è completata da Volvo XC-40 (99 voti), Jaguar E-Pace (89 voti), Nissan Leaf (83 voti), Bmw X2 (81 voti), Lamborghini Urus (50 voti), Volkswagen T-Roc (48 voti) e Opel Grandland X (40 voti). Il premio Auto Europa Sportiva va alla Ferrari Portofino che con 371 si piazza davanti alla Alpine A110 (299 preferenze) e alla McLaren 570S (182 voti).

“Lo sforzo creativo ed innovativo di DS è stato premiato dalla stampa specializzata – dichiara la presidente dell’Unione Italiana Giornalisti Automotive, Marina Terpolilli – ma tutti i marchi meritano uno speciale riconoscimento per come interpretano la domanda di lifestyle nella mobilità puntando su tecnologia, efficienza dinamica e sostenibilità ambientale, a tutto vantaggio del comfort di bordo e della sicurezza stradale. Auto Europa non è più solo il premio italiano ambito da 33 anni da ogni Casa automobilistica, ma un evento che di fatto favorisce la diffusione globale di una nuova cultura della mobilità”.

ARTICOLI CORRELATI