Ferrari 599 GTO by Vandenbrink

Passato, presente e futuro

Ferrari 599 GTO by Vandenbrink. Questa creazione originale di un artigiano olandese, in tempi non sospetto già sfruttava la denominazione Ferrari 599 GTO, sigla storica per la casa di Maranello. Nostalgia? Passione? Curiosità? Forse tutti e tre i motivi messi insieme ci spingono a guardare con particolare interesse verso questi progetti, che nascono dall’idea di un singolo sognatore. Special come questa Ferrari GTO Vandenbrink riportano indietro le lancette dell’orologio, agli anni in cui abili carrozzieri proponevano le loro creazioni sfruttando come base auto esistenti: un modo, più o meno economico, per offrire al cliente più brillante un mezzo diverso dalla massa, qualcosa di unico. Il mutamento del mercato automobilistico, passato da un pubblico di nicchia ad una dimensione globale, ha portato alla scomparsa o alla conversione di queste figure. Pensiamo a Touring, Zagato, Bizzarrini, Bertone, vere icone dell’artigianalità italiana su quattro ruote. Dall’Olanda con furore Oggi dobbiamo invece trasferirci in Olanda per intercettare questa elaborazione a nostro parere splendida, creata dal designer Michiel van den Brink. Una Ferrari 599 interpretata in salsa GTO, che verrà prodotta in 5 esemplari di cui tre hanno già trovato un proprietario. Missione semplificata Dal punto di vista meccanico, il buon Michiel ha scelto quanto di meglio disponibile attualmente sul mercato. La Ferrari 599, con il suo V12 6.0 da 620 cavalli, è una delle sportive più efficaci, come dimostrano i tempi sul giro molto vicini alla sorella estrema Enzo. Le prestazioni del modello di partenza sono addirittura imbarazzanti: 3,7 secondi nello 0-100 e 330 orari di velocità massima.

ARTICOLI CORRELATI