focus: Finanziaria 2007 – tassa sul peso…

Ritengo che la parte più controversa della nuova tassazione automobilistica sia quella relativa alla ‘minirottamazione’ introdotta dall’esenzione del bollo di due o tre anni per le nuove “Euro 4” che emettono meno di 140 grammi di CO2 al chilometro”. Secondo Ferrante, più che di un incentivo alla dismissione dei modelli più obsoleti ed inquinanti, “si […]

Ritengo che la parte più controversa della nuova tassazione automobilistica sia quella relativa alla ‘minirottamazione’ introdotta dall’esenzione del bollo di due o tre anni per le nuove “Euro 4” che emettono meno di 140 grammi di CO2 al chilometro”.
Secondo Ferrante, più che di un incentivo alla dismissione dei modelli più obsoleti ed inquinanti, “si tratta di un vero e proprio regalo, un bonus che farà spendere soldi allo Stato e che va cancellato”.
I soldi risparmiati con la “non esenzione” potrebbero essere impiegati per finanziare l’utilizzo del metano. “La finanziaria- aggiunge Ferrante- ha rimodulato le accise del GPL (4 eurocent circa in meno al litro) e del gasolio (circa 0,4 eurocent in più al litro), ma non quelle del metano, che è sicuramente uno dei carburanti più sostenibili”.
Considerazioni apprezzabili, che dimostrano un notevole interesse per la tutela dell’ambiente. Rimane il fatto che una tassazione aggiuntiva non allevia le emissioni allo scarico dei “giganti della strada”, tanto criticati ma stranamente intoccabili…
Infomotori.com – a questo punto – propone una tassa sul peso anche per gli obesi: 5 euro per ogni chilo oltre la massa media visto che il sovrappeso nuoce alla salute e quindi intacca la spesa sanitaria… Stiamo scherzando, ma purtroppo qualcuno potrebbe anche prenderci sul serio.
Se volete dire la vostra su questo argomento di sicuro interesse, magari proponendo la vostra soluzione alternativa, inserite i vostri commenti all’articolo. Sicuramente non ci fermeremo qui ed attendiamo di vedere quali altri regali intende fare agli automobilisti il nuovo Governo.

ARTICOLI CORRELATI