Lamborghini Veneno Roadster

La Lamborghini Veneno Roadster debutta in anteprima mondiale sulla portaerei italiana Cavour attraccata al porto Mina Zayed di Abu Dhabi. La supercar da 3,3 milioni di euro viene prodotta in un'edizione limitata di soli nove esemplari

Debutta in anteprima mondiale a bordo della portaerei italiana Cavour la nuova Lamborghini Veneno Roadster, supercar da 3,3 milioni di euro prodotta in edizione limitata di soli 9 esemplari. Presentata sul ponte di volo della imponente nave da 240 metri di lunghezza, la Veneno Roadster “è una delle vetture più esclusive del mondo con prestazioni assolutamente straordinarie”, ha dichiarato Stephan Winkelmann, Presidente e Ad di Lamborghini. “Siamo onorati che Lamborghini sia stata scelta per rappresentare l’industria dell’auto italiana negli Emirati, dove abbiamo avuto l’opportunità di mostrare ad Abu Dhabi in anteprima mondiale la Veneno Roadster, perfetto esempio di icona dell’auto supersportiva italiana. Lamborghini è decisamente apprezzata in questi paesi per le sue supersportive, tanto che il Medio-Oriente è uno dei principali mercati mondiali”.

La Lamborghini Veneno Roadster è omologata per la circolazione stradale e coniuga un design estremo a prestazioni mozzafiato. I nove esemplari verranno costruiti nel corso del 2014 e verranno venduti al prezzo di 3,3 milioni di euro (tasse escluse). Con una potenza massima di 750 CV, il V12 della Veneno Roadster accelera da 0 a 100 km/h in appena 2,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 355 km/h. La Veneno Roadster è spinta da un motore 12 cilindri con cilindrata di 6,5 litri, accoppiato alla velocissima trasmissione ISR dotata di cinque diverse modalità. La trazione è integrale e il telaio racing propone sospensioni push-rod e unità molla/ammortizzatore orizzontali. La Veneno è stata presentata nella colorazione “Rosso Veneno”, sviluppata in esclusiva proprio per la roadster. Ogni cliente potrà però personalizzare il proprio colore in base ai gusti personali. Gli invitati a bordo della Nave Cavour hanno potuto gustare l’italianità dei piatti dello chef del famoso hotel Splendido di Portofino Corrado Corti e tra gli invitati annoveriamo l’ex capitano della Nazionale di calcio italiana e campione del mondo 2006 Fabio Cannavaro.

L’intero design della Lamborghini Veneno Roadster è stato concepito per ottimizzare i flussi aerodinamici e il carico aerodinamico. L’anteriore della vettura lavora come un grosso alettone, mentre la separazione dei passaruota posteriori dal corpo vettura non è solo una citazione del mondo delle corse, ma serve effettivamente a ottimizzare lo sfruttamento dei flussi. Verso il retrotreno il fondo piatto si trasforma in un estrattore che incornicia i quattro imponenti scarichi, a loro volta divisi da uno splitter. Grosse aperture nella carrozzeria servono per ventilare il vano motore e per dirigere l’aria verso l’ala posteriore. Le linee dell’alettone posteriore regolabile sono frutto dell’esperienza nel motorsport e di approfondite simulazioni aerodinamiche, tese ad assicurare un’interazione ottimale fra l’ala e il diffusore posteriore. Il design degli esclusivi cerchi in lega è stato anch’esso concepito in base alle necessità aerodinamiche: un anello di fibra di carbonio intorno al cerchio lavora come una turbina per portare più aria, utile al raffreddamento, verso i dischi carbo-ceramici.

ARTICOLI CORRELATI