Mazda Kiyora

Show new age per il debutto parigino della concept car Kiyora, anticipazione delle linee della futura Mazda 1. Promette emissioni ridotte e grande spazio interno

Mazda Kiyora tradotto dal giapponese significa “pura e pulita” ed infatti, secondo l’intento della Casa nipponica, la concept nasce dagli elementi della Natura, in particolare l’acqua. Esprime la volontà di rendere più “naturali” gli ambienti urbani che sono oggi sempre più estesi. Quindi linee morbide, disegnate da rivoli d’acqua e studiate nel Centro Design Europa di Mazda. Fra le particolarità – sempre a proposito di acqua – un sistema di recupero, purificazione e stoccaggio dell’acqua piovana che viene poi conservata in un contenitore posto fra i due sedili anteriori ed è a disposizione degli occupanti, pronta per essere bevuta.

Equipaggia la Kiyora un 1.3 DISI (4 cilindri ad iniezione diretta) associato alla trasmissione automatica; il telaio in fibra di carbonio è stato studiato con l’obiettivo della leggerezza al fine di contenere al massimo le emissioni di Co2 che si attestano al di sotto dei 90 g/km.

Visionari gli interni, moderni, accoglienti tanto da adattarsi alla presenza degli occupanti, specialmente i sedili posteriori e la plancia comandi composta da cristalli che più che liquidi sembrano vivi, reagendo fisicamente al tatto. Le porte si aprono verso l’alto anche per facilitare salita e discesa in situazioni cittadine, il bagagliaio capiente abbastanza per contenere una valigia di grandi dimensioni, una valigetta ed un notebook. Tutto questo in un’auto più corta della Mazda 2 di circa 10 centimetri.

ARTICOLI CORRELATI