Nuova Land Rover Discovery

In arrivo al Motor Show di New York la quarta generazione di Land Rover Discovery. Sotto il cofano debutta il nuovo motore diesel LR-TDV6 3.0 da 245 cv e doppio turbocompressore

Nuovo Land Rover Discovery. È pronto per il debutto alla rassegna di New York il rinnovato Discovery, e, nonostante i vent’anni sulle spalle, riesce ancora a soprendere per l’incredibile efficienza con cui riesce ad affrontare qualsiasi tipo di terreno. Esteticamente non ci sono grossi cambiamenti, le linee del frontale sono ora più fluide e scorrevoli e i gruppi ottici sono modificati grazie all’introduzione dei Led. I nuovi fari, dotati di una sofisticata tecnologia, includono il sistema di assistenza abbaglianti, che ne comanda l’attivazione o li disattiva. Anche gli interni sono stati completamente ridisegnati: nuovo cruscotto, nuova consolle centrale, nuovi sedili e nuove intuitive funzioni.

Ma la vera novità si trova sotto il cofano. Debutta infatti l’inedito propulsore diesel LR-TD V6 3.0. Estremamente raffinato a livello tecnologico, eroga 245 cv e 600 Nm di coppia, valore che lo porta ai vertici della categoria. Si basa sull’attuale 2.7 litri, che è stato completamente riprogettato per ottenere valori ancora più prestazionali con consumi ed emissioni ridotte. Le significative migliorie, grazie ai due turbocompressori, aumentano la potenza del 29% per i cavalli, più 36% per i valori di coppia. Nonostante i valori facciano pensare il contrario, i tecnici hanno lavorato parecchio anche per migliorare  consumi ed emissioni, ora più ridotti rispetto al precedente motore.

Grazie ai due turbocompressori, l’erogazione della coppia è elevatissima su tutta la gamma di giri del motore, migliorano la risposta all’acceleratore. Inoltre, visto che stiamo parlando di uno dei fuoristrada più apprezzati, il motore LR-TDV6 ha una coppa olio più profonda del suo gemello montato sulla Jaguar, per garantire l’efficienza della lubrificazione anche nel fuoristrada più impegnativo. Anche il sistema di recupero olio dei turbocompressori è stato migliorato per motivi simili, garantendo così che non si accumuli olio nei turbocompressori alle inclinazioni estreme che il veicolo può raggiungere sul terreno accidentato. Infine sono state apportate migliorie anche al pluripremiato sistema Terrain Response, capace di ottimizzare le prestazioni del Discovery grazie a cinque diverse impostazioni a seconda del tipo di terreno: guida generale, erba/ghaia/neve, sabbia, fango e roccia.

ARTICOLI CORRELATI