Primo contatto: Fiat Stilo Multi Wagon

Lo stile Fiat Stilo Multi Wagon propone una linea esterna segnata da superfici tese e forme “architettoniche” di forte impatto visivo. La fisionomia è robusta e solida, come si percepisce dalla parte anteriore che ha andamento orizzontale ed è caratterizzata da un paraurti largo e protettivo, capace di trasmettere sensazioni di sicurezza. Impressione rafforzata dal […]

Le sospensioni Le sospensioni di Fiat Stilo Multi Wagon assicurano una grande facilità e precisione di guida, un'ottima tenuta di strada e il miglior comfort possibile ai passeggeri. Si tratta di due schemi collaudati, che in questo caso "lavorano" in modo particolarmente efficiente grazie anche alle caratteristiche del nuovo telaio. Per l'anteriore è stata scelta una soluzione a ruote indipendenti di tipo Mc Pherson, affinata con l'adozione di numerose migliorie. Nella parte posteriore, invece, è montata una sospensione a ruote interconnesse (semindipendenti) con assale torcente, uno schema che ai passeggeri assicura: - grande comfort, grazie al minor ingresso di rumori e vibrazioni nell'abitacolo; - ottima guidabilità, ottenuta con una traversa torcente di lamiera piegata, che garantisce l'ideale rigidezza torsionale della sospensione, e con una barra antirollio molto leggera, perché di sezione cava; - eccellente stabilità di marcia, dovuta alle boccole idrauliche di attacco del ponte alla scocca, che in curva creano un effetto di convergenza delle ruote.
La tecnologia Per ricchezza di dotazioni e contenuti tecnologici Stilo Multi Wagon stabilisce nuovi standard non solo nella sua fascia di mercato ma in alcuni casi perfino nei segmenti superiori. Si tratta, infatti, di un'auto di sostanza, progettata per garantire al cliente prestazioni eccellenti in tutti i campi, senza compromessi.
Sicurezza Sul fronte della sicurezza passiva Fiat Stilo Multi Wagon offre 8 airbag, due dei quali, quelli frontali, Multistage. Mentre nel campo della sicurezza attiva, la vettura vanta quattro freni a disco e offre tutti i dispositivi di controllo della frenata e della trazione oggi disponibili. L'ABS integrato dal correttore di frenata EBD. L'ASR che limita lo slittamento delle ruote in accelerazione. I dispositivi EVA e HBA destinati ad aiutare il guidatore a frenare a fondo in caso di panico. Il sofisticato ESP che in curva controlla elettronicamente la stabilità dinamica della vettura. Sono inoltre disponibili i fari allo Xenon che, rispetto a quelli tradizionali, assicurano un sensibile miglioramento della visibilità in ogni condizione atmosferica.
Qualità e ricchezza dei materiali Qui, così come per l'accuratezza delle finiture interne, Fiat Stilo Multi Wagon propone tutto quanto ci si può aspettare da una vettura che in molti casi è destinata ad essere la prima auto della famiglia. Ecco, allora, i molti materiali che derivano dai segmenti superiori: come la plancia in "slush moulding", i contorni bruniti della strumentazione, i pregiati materiali di rivestimento dei sedili e dei pannelli, mutuati dai rivestimenti usati nell'arredamento degli appartamenti.
Telematica CONNECT, l'innovativo sistema telematico che collega il guidatore all'ampia gamma di servizi offerti da Targasys, sarà disponibile anche su Stilo Multi Wagon. L'offerta dei servizi CONNECT è completata da un telefono GSM Dual Band con accesso Internet WAP, Localizzazione GPS e Navigazione, oltre che da un sistema audio CD capace di riprodurre anche i file musicali MP3. Il sistema può essere gestito da comandi vocali e visualizzato su un display fino a 7" Wide Screen.
Tecnologia al servizio dell'uomo Fiat Stilo Multi Wagon semplifica la vita a chi la possiede: all'entrata in galleria i fari si accendono automaticamente, attivati da un sensore e alle prime gocce di un improvviso acquazzone il tergicristallo entra in funzione su comando del sensore di pioggia. Al momento di posteggiare, poi, le manovre sono facilitate dal sensore di parcheggio. Il funzionamento di questi e altri sistemi può essere personalizzato dal guidatore attraverso il menù del My Car sul quadro di bordo.

Next Generation Interior Fiat Stilo Multi Wagon propone anche un modo del tutto inedito di concepire l'allestimento dell'abitacolo e di sfruttare lo spazio destinato a passeggeri e bagagli. E davvero si tratta di interni di una nuova generazione perché offrono tutta la funzionalità e la flessibilità di un monovolume in una normale station wagon. Risultato consentito dal sedile posteriore sdoppiato scorrevole, che si reclina e si ribalta in modo indipendentemente. Assicurando, così, la grande versatilità di un bagagliaio che, secondo le necessità del momento, può avere non solo una differente capacità di carico, ma anche una forma diversa.
La gamma Le richieste dei clienti si diversificano sempre più e dalle trasformazioni culturali della società nascono nuove aspettative nei confronti dell'automobile, uno dei beni più profondamente integrati nella vita degli individui e della collettività. A tante domande altrettante risposte. Quelle di Fiat Stilo Multi Wagon sono otto, come le versioni che il nuovo modello propone. Nascono dall'incrocio di un'offerta fatta di: quattro motori (1.6 16v - 1.8 16v - 1.9 JTD 80 CV - 1.9 JTD 115 CV), due allestimenti (Actual e Dynamic) e 7 colori di carrozzeria, per ognuno dei quali sono disponibili rivestimenti interni differenti sia nella tinta sia nel tessuto.
Una gamma, quindi, nella quale ognuno può trovare la sua Fiat Stilo Multi Wagon. Sia che desideri una vettura completa nelle dotazioni e sicura, ma senza dispositivi particolarmente avanzati. Sia che voglia, invece, arricchire la propria auto di tutte le funzioni oggi disponibili per un'automobile. Comprese quelle fino a poco tempo fa riservate a vetture di segmenti superiori. Insomma, Fiat Stilo Multi Wagon è davvero la vettura dallo spirito europeo che non conosce confini ed è capace di adattarsi agli oltre 50 mercati cui è destinata.
In particolare, l'allestimento Actual propone di serie l'ABS + EBD, sei airbag, il sistema antifurto Fiat CODE II, gli appoggiatesta e le cinture di sicurezza a tre punti per tutti i posti, gli attacchi ISOFIX per i seggiolini dei bambini, il pretensionatore e il limitatore di carico per le poltrone anteriori. Di serie sono anche il servosterzo elettrico "Dualdrive", la regolazione del sedile guida in altezza, la predisposizione autoradio con sei altoparlanti, il My Car (personalizzazione della vettura), il trip computer, la regolazione del volante in altezza e assiale. E ancora, cassetto della plancia refrigerato e riscaldato (quando c'è il condizionatore), bloccaporte centralizzato con funzioni dead-lock e superchiusura, alzacristalli anteriori con sistema antipizzicamento e specchietti retrovisori a comando elettrico. Questi ultimi hanno la stessa tinta della carrozzeria e sono riscaldati.
Conclude l'offerta l'allestimento Dynamic che rispetto all'Actual offre in più: 2 airbag posteriori laterali con pretensionatore, telecomando, autoradio con lettore cassette (4x35 W, RDS, autoreverse e 6 altoparlanti), specchi di cortesia illuminati sul lato passeggero, vano portaoggetti sotto il sedile del conducente. Due allestimenti, insomma, ricchi di dotazioni ai quali aggiungere l'ampia offerta di optional esclusivi: dal tetto lamellare elettrico (Sky Window) a CONNECT, dal climatizzatore bi-zona al lunotto posteriore apribile.

Primo contatto: Fiat Stilo Multi Wagon. Station Wagon, una categoria di vetture che da sempre evoca l'idea del viaggio, della libertà di movimento, degli spostamenti: lunghi o corti che siano, per divertimento o per lavoro, con la famiglia o con gli amici, e perfino da soli, verso mete lontane e magari con l'attrezzatura sportiva al seguito. Oggi, proprio in questa fascia, fa il suo ingresso Stilo Multiwagon, l'ultima nata di casa Fiat che va addirittura oltre questo concetto avvicinandosi alle MPV ossia alle monovolumi per spazio, funzionalità e praticità.
Tanto spazio quindi, per definizione, ma anche soluzioni e sistemi innovativi capaci di garantire agli occupanti benessere, comfort di guida e sicurezza. Già perché Fiat Stilo Multi Wagon è comunque una Stilo e, al pari della berlina, si propone come una vettura ricca di personalità, solida, con doti e valori che sono iscritti nel DNA fra cui tecnologia avanzata resa accessibile a tutti, con soluzioni intelligenti che semplificano e migliorano la vita. Offrire, oggi, tutto quello che le vetture concorrenti proporranno solo in futuro: questa è l'anima del modello, la stessa che dalla berlina è stata, ovviamente, trasferita alla versione station wagon.
Lunga 4,51 metri, larga 1,75, alta 1,57 e con un passo di 2,60 metri, la nuova Stilo Multi Wagon si propone come una tra le vetture più confortevoli del segmento. Senza contare l'ampiezza del bagagliaio di 510 litri che diventano 1480 con i sedili posteriori abbassati: un record. Al quale occorre aggiungere l'importante lavoro fatto dai progettisti che sono partiti dalle caratteristiche vincenti della versione a 5 porte (abitabilità, comfort e versatilità) per realizzare una station wagon di forte impatto estetico e grande personalità.
Fiat Stilo Multi Wagon, infatti, conferma i tratti distintivi della 5 porte: dal comfort di bordo alla spaziosità e alla sicurezza, dalla versatilità d'uso alla razionalità espressa in un costo di esercizio globale tra i più competitivi non solo del segmento ma dell'intero mercato. Ma nello stesso tempo presenta peculiarità proprie. la nuova vettura, ad esempio, è più alta delle versioni a 3 e 5 porte, una caratteristica che determina una diversa posizione del piano di seduta del guidatore rispetto al terreno (il punto H), a tutto vantaggio della facilità di accesso e del dominio della strada. Sul nuovo modello, poi, è comodo entrare ed uscire ed è possibile adattare lo spazio interno alle proprie esigenze del momento, grazie ad un sedile anteriore che si ribalta e a due sedili posteriori capaci di scorrere avanti e indietro e di reclinarsi indipendentemente.
I prezzi La commercializzazione della Stilo Multi Wagon partirà dal 23 novembre con un "porte aperte". Indicativamente, i prezzi partiranno dai 15.740 euro per i benzina ed i 16.400 per i turbodiesel JTD. La differenza fra la versione 5 porte e la Multi Wagon sarà quindi fra i 600 e gli 800 euro, a seconda degli allestimenti.
Prime impressioni di guida Fiat ha voluto far testare la nuova Stilo Multi Wagon proprio nel Centro di Torino per rinsaldare ed evidenziare il forte legame che la marca vanta con la propria città e che lo stesso nome ben ricorda: Fabbrica Italiana Automobili Torino. Lingotto, Mirafiori sono tappe che la nostra Stilo Multi Wagon ha percorso mostrando notevoli doti di maneggevolezza e facendoci trovare subito a proprio agio. Come già sulle varianti a 3 e 5 porte, il posto guida è davvero valido ed è un peccato che il design sia stato volutamente “internazionalizzato” quando i rivali si affidano a stilisti italiani per sfruttare il nostro estro creativo. Con Multi Wagon, Stilo recupera l’italianità con la cura verso i vani portaoggetti e tanti piccoli dettagli che si fanno apprezzare utilizzando la vettura, che si dimostra pronta a soddisfare tutte le esigenze del pilota.
L’ampia gamma di motorizzazioni consente di trovare il propulsore più vicino alle proprie esigenze e fra tutti restiamo incantati dal turbodiesel che assicura ottimi consumi e prestazioni più che valide e che presto verranno ulteriormente potenziate. Sterzo diretto e preciso al pari del cambio che finalmente ha scordato la parola “impuntamento” con un sistema frenante efficace e ben modulato.
Lasciato il cuore della capitale sabauda dove neppure il pavè ha messo in crisi l’assemblaggio, confermando che Stilo si sta rapidamente avvicinando ai tedeschi e giapponesi per qualità e silenziosità, la nostra Multi Wagon ci ha portato velocemente sulla seducente quanto nervosa collina da cui si ammira un grande panorama e soprattutto si può mettere alla frusta una vettura senza infrangere i limiti. L’assetto, pur essendo una wagon, è decisamente sportivo ed anche gli automobilisti più dinamici apprezzeranno la stabilità e la tenuta che rafforzano il concetto di solidità che traspare da questa vettura.
Il primo contatto piemontese si conclude decisamente positivamente per la Stilo Multi Wagon che è più bella dal vivo che in fotografia come avevamo già avuto modo di verificare in occasione del Salone di Parigi e magari sarebbe buona cosa abbandonare il classico argento metallizzato per tinte un po’ più creative e piacevoli come l’azzurro o altre tonalità metallizzate che non ci sono affatto dispiaciute. Vediamo ora nel dettaglio i vari elementi che caratterizzano la nuova Stilo Multi Wagon.

Lo stile Fiat Stilo Multi Wagon propone una linea esterna segnata da superfici tese e forme “architettoniche” di forte impatto visivo. La fisionomia è robusta e solida, come si percepisce dalla parte anteriore che ha andamento orizzontale ed è caratterizzata da un paraurti largo e protettivo, capace di trasmettere sensazioni di sicurezza. Impressione rafforzata dal muscolo di cintura che, dopo aver percorso il fianco dell’auto, scende verso i paraurti, raccogliendosi all’altezza della targa.
Le superfici vetrate sono ampie e verticali (i cristalli laterali posteriori e il lunotto termico presentano una differente colorazione), mentre la parte posteriore della vettura guadagna anche visivamente in larghezza. È proprio quest’ultimo, infatti, sia sul piano funzionale sia su quello stilistico il punto di forza del modello. Da qui un paraurti posteriore “importante”, che conferisce alla vettura un’impressione di grande solidità. E poi un bagagliaio più accessibile della media: sia dall’abitacolo, sia da dietro, grazie alla soglia di carico abbassata. Inoltre, la regolarità dei rivestimenti interni del vano baule garantisce il massimo sfruttamento dello spazio. Il portellone si apre con estrema facilità grazie al comodo maniglione centrale posto sotto la targa. Ed è dotato di un innovativo lunotto apribile. Basta infatti premere uno switch al di sopra delle luci della targa per sollevare il lunotto in alto.
Completano i tratti fondamentali della fisionomia di Fiat Stilo Multi Wagon, assicurandole immediata riconoscibilità e una maggiore sensazione di solidità, i fanali posteriori orizzontali e le barre portapacchi bicolore che scendono dalla zona anteriore fino alla cintura. Fiat Stilo Multi Wagon, infine, presenta una cura degli interni paragonabile solo a quella riservata alle vetture dei segmenti superiori.
La qualità dei materiali e la ricchezza dei contenuti, infatti, concorrono a rendere l’ambiente accogliente e confortevole, migliorando sensibilmente la vita di bordo. Il tutto, poi, è reso ancora più confortevole e funzionale dalla presenza di numerosi vani distribuiti sulla plancia, sul mobiletto e sui pannelli porta. Il quadro di bordo con i quattro strumenti analogici e i display multifunzionali è ben integrato nello stile della plancia e sottolinea la modernità e l’alta tecnologia della vettura. Caratteristiche che ritroviamo nella console centrale, dove sono alloggiati la radio (o il CONNECT) e il climatizzatore.
I motori Il nuovo modello offre una gamma di quattro propulsori: due a benzina e due turbodiesel “Common Rail” che vanno dai 59 ai 98 kW (80-133 CV) e mostrano doti diverse, tutte sfruttate appieno dall’accoppiamento con cambi a 5 marce. Motori, dunque, che di volta in volta si segnalano per la loro generosità, per il temperamento brillante o ancora per le alte prestazioni e la tecnologia sofisticata. Tra le doti comuni, invece, la grande affidabilità e il rispetto per l’ambiente.
Eccoli nel dettaglio. – Il 1.6 16v di 76 kW (103 CV) eroga la potenza massima a 5750 giri/min e la coppia massima (145 Nm) a 4000 giri/min. La Fiat Stilo Multi Wagon equipaggiata con questo motore raggiunge i 183 km/h, accelera da 0 a 100 km/h in 11,4 secondi. Nel ciclo combinato consuma 7,6 l/100 km. – Il 1.8 16v sviluppa una potenza massima di 98 kW (133 CV) disponibile a 6400 giri/min e una coppia di 162 Nm a 3500 giri/min. Questo motore spinge la Multi Wagon a 200 km/h e consente alla vettura di accelerare da 0 a 100 km/h in 10,8 secondi. Nel ciclo combinato i consumi sono di 8,3 l/100 km. – Il 1.9 JTD di 80 CV eroga 59 kW, già disponibili a 4000 giri/min, e una coppia di 196 Nm a 1500 giri/min. La Fiat Stilo Multi Wagon 1.9 JTD tocca i 170 km/h, accelera da 0 a 100 km/h in 13,8 secondi e consuma nel ciclo combinato 5,6 l/100 km. – Il 1.9 JTD di 115 CV differisce dalla versione da 80 CV per la presenza dell’intercooler e della turbina a geometria variabile. Eroga una potenza massima di 85 kW a 4000 giri/min e ha una coppia di 255 Nm a 2000 giri/min. In questo caso la velocità massima è di 190 km/h, che accelera da 0 a 100 km/h in 11,2 secondi e consuma 5,6 l/100 km.

8 Foto

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/auto/primo-contatto-fiat-stilo-multi-wagon_1771/

Vuoi tenerti aggiornato su Fiat Stilo?


Ti stai iscrivendo alla Newsletter di:

OK Ho letto ed accetto l'informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs. 196/2003


Continua
Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis