Rinspeed eXasis

Pronta allo sbarco su Marte

Rinspeed eXasis. Se seguite con assiduità la home page di Infomotori.com, ricorderete le varie “special” che ogni tanto vi proponiamo, selezionandole dal vasto mondo del tuning. Vanno però fatti alcuni distinguo: una cosa sono le elaborazioni, ben diverse sono invece le proposte (di stile o tecnologia) che spesso giungono da tuner non proprio convenzionali. E’ questo il caso di Rinspeed, attivo elaboratore elvetico che quando non mette le mani su una Porsche trova il tempo per progettare e realizzare ex-novo veicoli davvero interessanti. Curiosi, stravaganti, inusuali, questo è certo, ma degni di un’analisi approfondita.
Bella vista Carateristica peculiare di questa Rinspeed eXasis è il corpo vettura trasparente, realizzato interamente in materiale plastico. Una tecnologia che il tuner svizzero promuove da tempo, come dimostrato anche dalla concept zaZen su base Porsche Carrera S.
La carrozzeria a sigaro, con ruote scoperte, richiama agli stilemi della vetture da corsa Auto Union degli anni ’50, con citazioni ben evidenti anche ai moderni buggy da fuoristrada. I posti sono due, in tandem, che garantiscono una buona abitabilità pur preservando le forme snelle di eXasis.
Piccolo e cattivo Non meno interessante è il propulsore scelto da Rinspeed per la sua eXasis. Si tratta di un due cilindri da 750 centimetri cubici, sovralimentato mediante turbocompressore ed alimentato a bioetanolo. I cavalli sono molti, 150, e particolarmente “ecologici” grazie al particolare carburante utilizzato. Facendo un po’ di conti, il rapporto peso potenza con una massa di circa 750 kg è paragonabile a quello di una buona sportiva stradale: le prestazioni si preannunciano esplosive.
Gioca in casa Rinspeed eXasis delizierà gli occhi dei visitatori al prossimo salone di Ginevra, in programma dall’8 al 18 marzo 2007. Quale migliore occasione per proporre un prototipo futuristico e futuribile, per una nuova filosofia di mobilità?

ARTICOLI CORRELATI