Roma: autobus in fiamme, attimi di terrore in via del Tritone

Paura ieri nella Capitale quando un mezzo Atac ha preso fuoco. Si tratta del nono mezzo andato a fuoco da inizio anno. Una ragazza ha riportato un’ustione al braccio

Attimi di paura ieri mattina a Roma quando un autobus ha preso fuoco nella centralissima via del Tritone. Il mezzo Atac della linea 63, diretto verso largo Chigi ha preso fuoco a causa di un cortocircuito. Fortunatamente non ci sono stati feriti, solo una commessa di un negozio vicino a dove è avvenuta l’esplosione ha subito un’ustione al braccio mentre cercava di abbassare la saracinesca ed è stata trasportata al pronto soccorso in codice giallo. Sono stati momenti di terrore in tutta la zona anche per le esplosioni dei finestrini, delle gomme e dei serbatoi. La colonna di fumo di nero era visibile fin da lontano. Sul posto è arrivato immediatamente il Ministro Minniti e poi si è fatto vedere anche l’assessore capitolino ai Trasporti Meleo.

Il fatto

Video Credits di Cristina Pantaleoni, La Repubblica. 

In via del Tritone è sceso il panico tra i passanti e gli impiegati degli uffici e dei palazzi che si affacciano sulla strada. Tutti si sono precipitati in strada per evitare di rimanere intossicati. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno effettuato un sopralluogo degli edifici per verificare che nessuno fosse rimasto bloccato all’interno. Due squadre di pompieri hanno spento le fiamme mentre la via interessata dall’incendio è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni.

Non è la prima volta che un autobus Atac prende fuoco, si tratta infatti del nono caso da inizio anno, mentre nei due anni precedenti sono stati 48 i casi simili. Questa volta non ci sono state vittime e ora si indaga sulle cause dell’ennesimo incendio di un mezzo pubblico. Atav, da parte sua, ha aperto un’indagine interna ma la vettura, in funzione dal 2003, è andata completamente distrutta.

I danni

Le fiamme e il calore intenso sprigionato dal fuoco hanno causato gravi danni al palazzo sotto il quale l’autobus era fermo. La facciata è stata annerita e alcuni danni potrebbero averli subiti i due negozi che si trovavano dietro il bus. L’autista ha avuto i riflessi pronti e appena ha visto le fiamme dal motore ha fatto scendere tutti i passeggeri che si sono subito allontanati.

ARTICOLI CORRELATI