Schumacher testa la Ferrari California

Schumacher porta in pista la California: prosegue lo sviluppo della 2+2 che scopriremo al Salone di Parigi

Michael Schumacher completa in questi giorni la fase di sviluppo in pista e su strada della Ferrari California, la nuova vettura 8 cilindri di Maranello che verrà presentata ufficialmente in occasione del Salone Internazionale dell’Automobile di Parigi il 2 ottobre prossimo.
Il sette volte campione del mondo di Formula 1 è stato coinvolto nello sviluppo dell’ultimo modello del Cavallino Rampante sin dall’inizio del progetto e ha contribuito con la squadra di ingegneri, tecnici e collaudatori della Ferrari alla messa a punto della vettura, concentrandosi in particolare sull’ottimizzazione dei parametri prestazionali.

Proprio sulle differenze tra le due 8 cilindri, nei giorni scorsi Michael Schumacher è intervenuto alla convention dei dealer Ferrari: “Sono state concepite per rispondere ad esigenze diverse: la 430 Scuderia è dedicata a chi vuole l’essenziale da una Ferrari e appena può la porta in circuito. La Ferrari California è pensata per un utilizzo quotidiano o per passare un week end fuori casa ma allo stesso tempo garantisce le emozioni che solo una Ferrari può dare”.

L’apporto di Michael Schumacher allo sviluppo della Ferrari California ha dunque prodotto una vettura dalle prestazioni straordinarie, capace di un’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi e di un comportamento improntato al massimo divertimento di guida, senza però alcuna rinuncia al comfort e alla versatilità d’utilizzo.

ARTICOLI CORRELATI