Speciale: La “Topolino” compie gli anni!

Un mito tutto italiano

Settant’anni fa nasceva la storica Topolino (venne infatti presentata il 15 giugno 1936), un mito tutto italiano del quale i nostri nonni ancora ci parlano.
La Fiat 500 conquistò il cuore degli italiani grazie alle sue linee morbide, che sembravano concepite dalla mano creativa di un fumettista più che da quella di un designer stilistico. Proprio per questa originale caratterizzazione estetica, questo classico modello Fiat venne associato nell’immaginario collettivo al mitico personaggio della Walt Disney. Le innumerevoli versioni –alcune delle quali potete apprezzare nella nostra galleria fotografica (su gentile concessione di Ruoteclassiche)- non fecero altro che aumentare il grado di apprezzamento degli italiani, che riconobbero in questo modello una vettura adattabile ed estremamente funzionale.
Al fine di non dimenticare una vettura che ha rappresentato anche il progresso italiano, è stata organizzata una mostra intitolata “Settant’anni da ricordare” presso il museo dell’automobile “Bonfanti-Vimar” di Romano d’Ezzelino (Vicenza), che sarà aperta al pubblico fino al 26 marzo 2006. In essa si possono ammirare ben 39 modelli di “Topolino”, che ne rappresentano bene l’evoluzione in termini di design e di contenuti, oltre a delle affascinanti versioni fuoriserie. Tra quest’ultime è impossibile non soffermarsi su almeno quattro dei modelli presenti alla mostra, ovvero la Topolino a sei ruote, la Simca Cinq, la Giardiniera Belvedere e il Topolino di campagna.
Partiamo dalla prima: un passo allungato, tre assi, una trasmissione con riduttore e delle sospensioni interamente ridisegnate, una specie di bizzarro pick-up (uscito dall’officina di Neftali Ollearo) dotato di un cassone in legno adibito specificatamente per il trasporto delle damigiane, un modello che otterrà un discreto successo nel dopoguerra, anni difficili in cui l’Italia che lavora gettò le fondamenta del successivo miracolo economico.

ARTICOLI CORRELATI