Toyota FT86: i dettagli della nuova coupé Toyota nata in collaborazione con Subaru

La sportiva coupé giapponese dovrebbe arrivare nel 2012 per il pure piacere di guida mettendosi in concorrenza con Volkswagen Scirocco e Renault Megane Coupé

Via alla produzione

La Toyota FT86 esposta al Salone di Ginevra 2011 era al 95% della versione definitiva. Confrontando le immagini della gallery infatti, si possono riscontrare alcune piccole differenze all’anteriore e al posteriore.
Ora la casa nipponica sta mantenendo la sua promessa riguardo questa nuova coupé 2+2 a trazione posteriore, prima vettura ad unire un’architettura caratterizzata dal motore Boxer Subaru con il sistema di iniezione Toyota D-4S, attesa per il 2012. Sta infatti per inziare la produzione a grandi volumi per soddisfare le richieste dei mercati dov’è presente, dall’Europa agli Stati Uniti, Giappone incluso.

Leggera, sportiva, ma docile

Secondo gli ingegneri Toyota la potenza (distribuita alle ruote posteriori mediante il differenziale a slittamento limitato) è di poco superiore ai 200CV, ma potenza, coppia e consumi sono dati ancora in via di definizione, perché il motore derivato da Subaru si integra con il sistenma D-4S Toyota.
Subaru infatti ha sviluppato il nuovissimo motore boxer a cilindri orizzontali contrapposti, Toyota ha aggiunto la sua tecnologia D-4S (l’iniezione diretta combinata a quella indiretta). Il risultato di questa sinergia è un aumento dei cavalli e della coppia, e l’ottimizzazione dei consumi e delle perfomance ambientali.
Il motore quattro cilindri è così accoppiato ad una trasmissione manuale o ad un’automatica, entrambe a sei rapporti. La trasmissione manuale offre movimenti rapidi e precisi grazie ad una corsa ridotta della leva del cambio, mentre la trasmissione automatica favorisce un piacere di guida ancora più sportivo grazie alle levette del cambio collocate sul volante.
Inoltre, per lo sviluppo della FT86, Yamaha che ha disegnato le teste dei cilindri. Nonostante il carattere sportivo la vettura però si annuncia docile da guidare, con un motore parco nei consumi e nelle emissioni di CO2.
La versione di partenza dovrebbe avere un’accelerazione 0-100 km/h inferiore ai 7 secondi e una velocità massima di circa 225 km/h.
Basato su una nuovissima piattaforma con motore anteriore e trazione posteriore, questo nuovo modello mira ad offrire la massima stabilità e manovrabilità, mantenendo la propria rapidità ed agilità sia all’ingresso che all’uscita delle curve. Inoltre, il massimo bilanciamento, sul quale si sono focalizzati gli uomini Toyota, è garantito dal baricentro basso e dalla dimensioni compatte, nonché da un design leggero.
Rumors insistenti parlano anche di una motorizzazione sovralimentata accreditata oltre 275CV, perché Toyota non scorda di essere stata la prima casa giapponese a mettere… ruota al Nürburgring.

Orientamento, prezzi ufficiosi e origine

La Toyota FT86 prevede diversi pacchetti tutti molto prestazionali – un’auto con quell’aspetto non può avere un animo placido – e non è esclusa una versione racing all’inizio solo per il mercato di casa. Si sente già parlare di prezzi, che dovrebbero partire da 30.000 euro.
Come si sa, la 2+2 è sviluppata insieme a Subaru che dovrebbe svelare preso la sua versione, denominata 086a: i due modelli condividono la meccanica sebbene si differenziano per l’estetica
Se Subaru da parte sua sfrutta il vantaggio di beneficiare dell’esperienza del suo partner di saper creare economie di scala, Toyota dal canto suo può utilizzare i compatti motori boxer flat-four (propulsori con 4 cilindri a V posizionati orizzontalmente).

Concorrenza individuata

La Toyota FT86 ha già messo nel mirino la concorrente principale e cioè la Volkswagen Scirocco. A suo vantaggio può contare sulla miglior maneggevolezza dovuta a un baricentro più basso (anche più basso della Porsche Boxster) ed alla trazione posteriore e ad un peso inferiore di circa 200 kg.
Ma nonostante un’aria assai sportiva e un alto contenuto tecnologico, gli uomini Toyota intendono anche dimostrare che la FT86 è anche un auto da utilizzare quotidianamente, spezzando quella visione di esclusività che ha sempre contraddistinto queste vetture.

Previste tre versioni

La Toyota FT86 è attesa in tre versioni, con quello entry level ad un prezzo come già detto di circa 30.000 euro, che condivideranno la stessa potenza e lo stesso cambio.  La differenza di prezzo si gioca sugli equipaggiamenti interni, la carrozzeria e le caratteristiche dei cerchi e delle gomme.
Caratterizzata da una struttura monoscocca leggera e al contempo resistente, contiene la vettura in 4235 mm di lunghezza (quasi come la Auris) e 1270 mm di altezza.

Secondo gli esperti di mercato, la domanda di questo tipo di vetture è di 60.000 esemplari in Europa, e se la FT86 dovesse riscuotere il successo che la casa si augura, nel Vecchio Continente dovrebbe vendere circa 9.000 auto. Di queste, dalle 3 alle 4.000 solo in Inghilterra. Chissà se nel quartier generale di Toyota sono scaramantici.

ARTICOLI CORRELATI