Ducati 2008 – 2010

Presentato il piano industriale fino al 2010. Nelle concessionarie i modelli 2008: Monster 696, 1098R, 848, Hypermotard

Ducati 2008 – 2010: punta sulle sportive e sulla distribuzione, inoltre scommette su un incremento del 10% delle vendite passando dalle attuali 40mila moto a circa 54mila nel 2010: questi solo alcuni punti del piano industriale 2008 – 2010 presentato dall’azienda alla comunità finanziaria, piano che dovrebbe portare la casa bolognese a conquistare una quota di mercato mondiale del 6,5%.

Dall’Eicma alle concessionarie, le novità 2008 in casa Ducati non si fanno attendere troppo. Monster 696, in vendita da aprile, conserva la sua tradizionale silhouette ma appare più muscoloso e imponente. Come da tradizione Ducati, il telaio del nuovo Monster è formato da una struttura a traliccio di tubi d’acciaio di diametro maggiorato direttamente ispirata alla Desmosedici Campione del Mondo MotoGP 2007. L’impianto frenante anteriore fa invidia alle migliori supersportive grazie al doppio disco da 320 mm di diametro ed alle pinze radiali a quattro pistoncini. Il forcellone posteriore bibraccio fuso in lega d’alluminio trae ispirazione dalle migliori realizzazioni di Ducati Corse. Il cruscotto è ora totalmente digitale, riprendendo così l’impostazione di tutte le Ducati ipersportive di ultima generazione. Di forte impatto stilistico il nuovo impianto di scarico caratterizzato dal nuovo giro dei collettori, non più sotto al motore, e dai silenziatori ovali in posizione rialzata. Il gruppo ottico anteriore è caratterizzato dal nuovo proiettore a 3 parabole incastonato tra gli steli forcella, mentre il fanale posteriore sfrutta la moderna tecnologia a led.
Il motore della nuova 696 evolve la precedente versione 695 introducendo alcune ottimizzazioni di rilievo nella termica e nei cilindri. La potenza erogata sale a 80CV (59kW) a 9000 rpm con una coppia di 7kgm (69Nm) a 7750rpm. Si conferma quindi come il motore dalla miglior potenza specifica (cavalli per centimetro cubo) tra tutti i propulsori Ducati raffreddati ad aria, e garantisce un’erogazione omogenea e fluida, per una guida rilassata e divertente in ogni condizione.
La famiglia Ducati Superbike per il 2008 propone due importanti novità assolute, due interessanti declinazioni sia in termini di cilindrata che di equipaggiamento e componentistica, due nuove moto destinate a completare il successo ottenuto con la 1098.
La leggera e agile 848, più piccola di cilindrata rispetto alla 1098, propone un’alternativa più facile e capace di soddisfare un target meno specialistico ma altrettanto competente e sempre e comunque in cerca di un prodotto di riferimento. L’estremo opposto è offerto dalla potente e sofisticata 1098R, la moto da che il prossimo anno prenderà il via al Campionato Mondiale Superbike guidata da Troy Bayliss e da Michel Fabrizio. Versione estrema destinata alla pista ma godibile anche su strada, il massimo in termini di tecnologia e performance con una serie di esclusive innovazioni mutuate direttamente dall’esperienza Ducati Corse sia in GP che in Superbike.

A completare la gamma, nuove colorazioni per Hypermotard e GT1000. Sarebbe da includere anche la Desmosedici RR ma le 1500 unità prodotte sono già state tutte vendute!

Insomma, una partenza lanciata per questo 2008, confidando, in ambito sportivo, in nuove conferme tricolore.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE