Daewoo Kalos: Test Drive

Design Una linea piacevole e moderna, opera dell’Italdesign di Giorgetto Giugiaro che ha saputo armonizzare linee giovani ad un livello di praticità molto elevato, come richiesto ormai dalla maggioranza dei clienti. Kalos è caratterizzata da sbalzi cortissimi e da un’altezza superiore alla media, due soluzioni che avvantaggiano la spaziosità dell’abitacolo. Una linea non solo funzionale, […]

Design
Una linea piacevole e moderna, opera dell’Italdesign di Giorgetto Giugiaro che ha saputo armonizzare linee giovani ad un livello di praticità molto elevato, come richiesto ormai dalla maggioranza dei clienti.
Kalos è caratterizzata da sbalzi cortissimi e da un’altezza superiore alla media, due soluzioni che avvantaggiano la spaziosità dell’abitacolo.
Una linea non solo funzionale, ma anche personale e con un pizzico di sportività, sottolineata dai passaruota in rilievo.
Come le altre versioni, anche quelle con motore 1.2 hanno i paraurti in tinta con la carrozzeria capaci di resistere senza danneggiarsi ad urti fino a 4 km/h. Fendinebbia anteriori e specchietti in tinta caratterizzano la 1.2 SX e la 1.4 16V SX Sport, caratterizzata inoltre da un aggressivo spoiler posteriore.
Buono il coefficiente di penetrazione aerodinamica (Cx) pari a 0,35, un dato importante per il contenimento dei consumi.
Interni
Ai soli 388 cm di lunghezza esterna si contrappone un abitacolo davvero spazioso. Merito soprattutto del passo molto lungo (248 cm) e del notevole sviluppo in altezza della vettura. Da primato nella categoria l’altezza libera dal piano dei sedili al padiglione (998 mm) e lo spazio per le gambe dei passeggeri posteriori (898 mm).
Il design della plancia gioca su due tonalità di grigio e su forme circolari, che caratterizzano anche l’intero abitacolo. Notevole l’assortimento di vani e soluzioni per accogliere piccoli oggetti, come bicchieri, giornali e scontrini autostradali.
Le 4 porte consentono una facile accessibilità al divano posteriore, con schienale ripiegabile in modo asimmetrico (60:40). Per estendere al massimo la capacità del bagagliaio – illuminato e interamente rivestito – si può ripiegare l’intero divano, portando così il volume utile all’altezza dei finestrini da 220 a 980 litri. Le versioni SX dispongono anche di un comodo tavolino ripiegabile dietro lo schienale del passeggero anteriore. Va sottolineata la presenza di attacchi posteriori tipo Isofix per un montaggio rapido e sicuro dei seggiolini per bambini realizzati in base a questo standard.
Sicurezza
Le versioni 1.2 SE Plus ed SX hanno la stessa dotazione di serie dei corrispondenti allestimenti 1.4. Il doppio airbag anteriore full size (60 litri per il conducente, 120 per il passeggero), l’ABS con EBD (ripartitore elettronico della forza frenante) e le cinture di sicurezza a tre punti per tutti e cinque i posti sono comuni a entrambi gli allestimenti; la SX aggiunge gli airbag laterali da 21 litri. Notevole la sicurezza passiva, con una struttura ausiliaria anteriore per dissipare le forze d’urto, le barre antintrusione laterali e una gabbia di sicurezza molto robusta. Elementi di sicurezza attiva sono l’ABS e la posizione di guida leggermente rialzata.
Meccanica
Sospensioni moderne, carreggiate e passo generosi, pneumatici ben dimensionati e servosterzo rendono la Kalos maneggevole e sicura. Le sospensioni anteriori adottano lo schema McPherson, le posteriori un assale torcente: entrambe soluzioni ormai generalizzate tra le auto del segmento B per i loro vantaggi in termini di semplicità, ingombro e qualità di guida. Meno comune nella categoria la soluzione del servosterzo a “doppia assistenza”, che riduce lo sforzo in manovra e mantiene la giusta sensibilità quando si viaggia alle velocità più elevate. Il passo molto lungo non penalizza il diametro di sterzata, di soli 9,8 metri.
Il cambio è a 5 marce – su alcuni mercati è disponibile la 1.4 16V con trasmissione automatica a 4 rapporti – e la trazione anteriore.
Il sistema frenante è basato su dischi autoventilanti anteriori e tamburi posteriori. Di serie anche su tutte le nuove versioni – ad eccezione dell’entry level 1.4 SE – l’ABS a 4 canali con ripartitore elettronico della forza frenante sugli assi (EBD). Interessante per la categoria anche la gommatura: tutte le Kalos, salvo la 1.4 SE, montano cerchi da 14″ con pneumatici ribassati 185/60. Per aumentare lo spazio a disposizione per i bagagli, la compatta Daewoo adotta il ruotino di scorta; il vano però è studiato per poter ospitare anche una ruota di dimensioni normali.
Dotazioni
Gli allestimenti SE Plus e SX della Kalos 1.2 sono gli stessi delle corrispondenti versioni 1.4, ad eccezione dell’aria condizionata, di serie sulla SX 1.4 8V e optional sulle SX 1.2 e 1.4 16V e degli alzacristalli elettrici posteriori, assenti sulla sola 1.2 SE Plus. Questa versione offre di serie servosterzo, ABS con EBD, doppio airbag anteriore, cinture di sicurezza a tre punti per tutti i cinque posti, alzacristalli elettrici anteriori, volante regolabile in inclinazione, antifurto immobilizzatore, cerchi da 14″ con pneumatici ribassati, autoradio RDS con lettore di cassette e 4 altoparlanti, chiusura centralizzata, cristalli azzurrati, contagiri, sedile posteriore sdoppiato, tergilunotto posteriore e orologio digitale. L’allestimento SX aggiunge airbag laterali, alzacristalli elettrici anche posteriori, fendinebbia anteriori, telecomando apertura porte, specchietti riscaldabili (con il destro a regolazione elettrica) e diversi materiali per i rivestimenti interni.
Garanzia di tre anni
La garanzia della Kalos, come per tutti i modelli Daewoo, è di 3 anni o 100.000 km, con assistenza stradale Euroservice di pari durata.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE