Fiat nuova Panda 2010

Tempo di un leggero liftyng per l'amatissima citycar italiana Fiat Panda. Per tenere testa adeguatamente alle recenti Renault Twingo e Ford Ka, sfoggia paraurti ridisegnati, interni rivisti e affinamenti meccanici

Fiat nuova Panda 2010. L’amatissima citycar italiana si rinnova con l’introduzione di novità estetiche, esterne e interne, che vanno a rifare il trucco del leader indiscusso fra le citycar, fascia di mercato che da quasi 6 anni registra un trend di continua crescita. Basti pensare che Panda, dal lancio nel settembre 2003 ad oggi, è stato prodotta in 1,5 milioni di unità e si appresta a chiudere il 2009 come anno record con più di 285.000 vetture vendute. Oggi Panda 2009 punta a consolidare la propria supremazia con un leggero e sapiente “maquillage”. Nutrito lo stuolo di rivali intenzionato a rendere la vita difficile alla beniamina italiana: tra le più quotate citiamo Ford Ka, Renalutl Twingo, Kia Picanto, Hyundai i10, Peugeot 107, Toyota Aygo e Citroen C1. Il tutto senza mai rinunciare alle peculiarità vincenti della super-compatta Fiat: design innovativo, tecnologia avanzata resa accessibile a tutti, soluzioni intelligenti che semplificano e migliorano la vita a bordo. Del resto, il modello Panda non è semplicemente una citycar, ma una vera e propria “piattaforma” sulla quale Fiat ha creato un’intera famiglia di automobili con tecnologia e cura del dettaglio da categoria superiore. Nasce così una gamma ampia e articolata che comprende motorizzazioni tradizionali (benzina e gasolio, da 54 a 100 CV) e alternative (metano e GPL) abbinati a cambi manuali o sequenziale robotizzato (Dualogic), la soluzione ideale per un impiego cittadino. Inoltre, sono disponibili versioni con trazione anteriore o integrale, quest’ultima ulteriormente arricchita dal blocco differenziale elettronico (Electronic Locking Differential) abbinato all’ESP (Electronic Stability Program), il sistema che assicura il massimo controllo del comportamento dinamico del veicolo. Inoltre, la gamma 2009 si amplia con la nuova motorizzazione 1.2 da 69 CV (Euro5) che fa registrare 113 g/km di CO2. Da sottolineare che le versioni più accessoriate di Fiat Panda rappresentano oggi l’88% del mix di vendita. In più, fedele al suo posizionamento di “auto ufficiale per fare quello che ti pare”, il modello risponde a qualunque esigenza del cliente inclusa la maggiore attenzione alla tutela ambientale: per esempio, dal 2007 ad oggi, la versione Natural Power (benzina/metano) ha venduto oltre 120.000 unità confermandone la leadership nel segmento.

All’esterno, la Fiat Panda 2009 aggiunge un tocco di eleganza al “volto” della vettura grazie alla calandra nella stessa tinta di carrozzeria (a partire dalla versione Dynamic per la 4×2 e Climbing per la 4×4): sono piccoli interventi di “maquillage” che dimostrano come Panda nel tempo mantenga i suoi stilemi riuscendo comunque a rinnovarsi. Anche in vista laterale è possibile scorgere alcuni cambiamenti estetici come dimostrano la porzione centrale delle barre portatutto in silver satinato e una nuova coppa ruota per la versione Dynamic. Inoltre, per aumentare la sicurezza, viene introdotto su tutta la gamma il nuovo specchio retrovisore esterno di dimensioni maggiorate, con la calotta in tinta vettura (di serie per gli allestimenti Dynamic, Emotion, Climbing e Cross), e l’avvisatore acustico di cinture di sicurezza non allacciate.

Novità anche all’interno di Fiat Panda 2009 che oggi presenta un tocco di freschezza e di arricchimento nella nuova grafica strumenti (su tutte le versioni) e sui nuovi colori dei tessuti, sempre allegri e fantasiosi, destinati alle versioni Dynamic, Emotion/Climbing e Cross. In dettaglio, gli interni dell’allestimento Dynamic vengono completamente rinnovati, con l’introduzione dei colori Grigio/Blu, Grigio/Giallo e Grigio/Barolo chinato. Allo stesso modo le versioni Emotione Climbing presentano un inedito aspetto grazie al tessuto “moderno” proposto in tre colori: Nero, Sabbia e Rosso. Infine, per gli interni dell’allestimento Cross è disponibile un nuovo colore grigio/amaranto che si va ad affiancare al già presente sabbia/nero. Infine, vengono introdotti quattro nuovi colori (Giallo Birichino, Azzurro Cuor leggero, Blu Bastian Contrario e Rosso Arzillo): qualunque sia la scelta, la gamma colori di Panda 2009 si conferma frizzante e giovanile sempre alla moda e di tendenza.

 

ARTICOLI CORRELATI