Fiat nuova Panda: Test Drive

Lisbona – Simpatica, sbarazzina, maneggevole e brillante. Una vera city car “Made in Italy”.

Fiat nuova Panda: Test Drive. Lisbona – Moderna nel design, spaziosa negli interni ed economica nei costi di gestione. La nuova Fiat Panda è così, una vettura decisamente originale, magari non rivoluzionaria come la “prima”, ma sicuramente la dimostrazione di come nel 2003 ci sia ancora spazio per evolvere quel concetto di utilitaria che molti Costruttori sembrano aver smarrito tra cromature e raffinatezze tecniche “da ammiraglia”. Per far provare la vettura del “riscatto Fiat” alla stampa internazionale, i vertici della Casa di Torino hanno scelto la suggestiva Lisbona che era stata già optata per il debutto dell’Alfa Romeo 156!
Bella non solo da guidare Con questo, non vogliamo certo dire che la nuova Panda sia “nuda e cruda” come il modello che ha saputo conquistare milioni di clienti in più di 20 anni di storia, ma a differenza delle avversarie preferisce puntare sulla sostanza e sulla praticità, grazie a tratti stilistici nati da una matita decisamente felice, l’estrema alla modularità degli interni, ben costruiti, e caratterizzati da colori piacevoli e materiali di buona qualità, e la sicurezza di poter contare sulle doti da passista dei propulsori a benzina e del minuscolo 1.3 Multijet.
Il posto guida si rivela molto ampio e ben studiato, ed anche chi sfiora il metro e novanta non troverà grossi problemi nel ritagliarsi una posizione adatta alle esigenze. Tralasciando le opinioni sul design, assolutamente personali, abbiamo riscontrato come l’approfondito studio ergonomico sulla forma della plancia e la posizione di comandi ed accessori sia quanto di meglio si possa pretendere da una vettura, in particolar modo per la geniale dislocazione del cambio che, come su Multipla, è in posizione elevata e vicina a volante e posto guida.
Nonostante i soli 354 cm di lunghezza, anche chi siede dietro può trovare spazio e confort grazie alla funzionalità del sedile scorrevole ed all’altezza della cappelliera. Le superfici vetrate sono piuttosto ampie, soprattutto in presenza dell’affascinante tetto in vetro “Skydome”, ed offrono luminosità ed un’idea di spazio davvero fuori dal comune per un’auto di queste dimensioni. Certo, d’estate, nonostante l’apposito trattamento, i vetri lasciano passare grandi quantità di calore, consigliamo quindi, di inserire nella lista degli optional il condizionatore.
La nuova Panda è una vettura che si fa guidare con estrema semplicità. Chi ha velleità sportive farà meglio a puntare su altri prodotti, mentre chi è alla ricerca di una city-car che sappia offrire confort, nella Panda può sicuramente trovare tutto quello che cerca, grazie ad un assetto “vellutato” ed una piacevole silenziosità di marcia. Nota di merito, infine, ai propulsori, che hanno dimostrato di avere le carte in regola per “dribblare” il caotico traffico cittadino ed il benzinaio…offrendo notevole elasticità ed una buona riserva di allungo se si desidera compiere un sorpasso impegnativo.
Design moderno Disegnata ispirandosi alle tendenze più moderne, la nuova Panda offre linee nette, stile semplice e pulito, particolari curati con attenzione.
A questa impronta di piccola vettura giovane e informale gli stilisti hanno aggiunto un tocco di personalità: cioè l’aspetto di un’automobile solida e rassicurante, più grande di quanto ci si aspetta da un modello di queste dimensioni. Merito anche delle modanature e delle barre di alcune versioni che fanno del Panda un “piccolo SUV” da città.
Interni funzionali Gli interni riprendono con coerenza le scelte stilistiche della carrozzeria (che può vestire ben dieci colori brillanti e giovani) e propongono un abitacolo spazioso, funzionale e confortevole, che ha poco da invidiare a quello di una vettura media.
Panda, insomma, è una “piccola” dall’aria un po’ irriverente e maliziosa che, invece di opporvisi, può diventare complice dell’odierno stile di vita. Interpretando le esigenze di un cliente che vive in contesti urbani di traffico intenso, con spazi ridotti e ritmi di vita frenetici. Adatta ad assecondarne le necessità, scattando nervosa ai semafori; ma anche a consentire una guida rilassata su percorsi più lunghi.

ARTICOLI CORRELATI