Fiat Scudo – Test Drive

Ecco quindi che Fiat veicoli commerciali non nasconde l’ambizioso progetto per il 2008 di creare un minicargo in grado di posizionarsi sotto Fiat Doblò come dimensioni, utile a tutti quegli artigiani, rappresentanti, padroncini e piccoli professionisti costretti a muoversi spesso negli affollati centri urbani con piccoli carichi da trasportare. Sempre per il 2008, in partnership […]

Ecco quindi che Fiat veicoli commerciali non nasconde l’ambizioso progetto per il 2008 di creare un minicargo in grado di posizionarsi sotto Fiat Doblò come dimensioni, utile a tutti quegli artigiani, rappresentanti, padroncini e piccoli professionisti costretti a muoversi spesso negli affollati centri urbani con piccoli carichi da trasportare. Sempre per il 2008, in partnership con Tata, verrà lanciato un nuovo pick-up, che dovrà completare o sostituire l’offerta di Fiat Strada: insomma, il marchio va a gonfie vele con una crescita del 10% e il settore veicoli commerciali non sembra temere l’agguerrita concorrenza straniera. Sotto il segno del family feeling L’estetica appare totalmente rinnovata, sotto il segno del family feeling con il fratello maggiore Fiat Ducato. L’ottimo risultato ottenuto dai designer del Gruppo si apprezza specialmente nella versione Panorama di Fiat Scudo, quella testata in questa presentazione, ovvero in quella adibita al trasposto persone, dove l’ampia vetratura gioca un ruolo essenziale per slanciare la figura laterale del corpo macchina. Bello il frontale, ridisegnato e riuscito a nostro parere, in grado di conferire dinamismo al veicolo grazie alla forma affusolata e ai gruppi ottici ampi e ben integrati al cofano motore. Il posteriore è inevitabilmente squadrato (per sfruttare al massimo gli spazi interni), ma comunque moderno nella scelta del disegno. Funzionalità al top Il Nuovo Scudo, rispetto al precedente modello, offre un volume e una capacità di carico maggiori in virtù di una lunghezza esterna che varia da 4,80 a 5,13 metri, con una volumetria interna che va da 5 a 7 m³ ed una portata che varia da 1.000 a 1.200 kg. L’altezza esterna (minore di 1,90 m con sospensioni pneumatiche), inoltre, consente di entrare nelle autorimesse pubbliche multipiano, mentre l’altezza della soglia di carico è di soli 49 cm.

ARTICOLI CORRELATI