Ford Transit e Tourneo Connect: Test Drive

Provate le nuove varianti commerciali per trasporti leggeri e confortevoli.

Ford Transit e Tourneo Connect: Test Drive. Arrivano da Ford due nuove proposte nel settore dei veicoli commerciali di medie dimensioni. Due modelli che sfruttano la stessa base tecnica, ma che si differenziano per tipologia d’utilizzo, con il Transit Connect a rivestire il “ruolo” di furgone da trasporto ed il Tourneo Connect quello del veicolo tuttofare “lavoro- famiglia – tempo libero”.
Transit Connect dichiara da subito di essere l’ultimo erede della stirpe dei gloriosi furgoni Ford, da sempre sinonimo di affidabilità, versatilità e ridotti costi d’esercizio. Un veicolo spazioso, funzionale e sicuro, nato per “connettersi” agli operatori professionali che ricercano nel proprio furgone un valido “collaboratore” più che un semplice mezzo di trasporto.
Il vano di carico più ampio della sua classe, variabile dai 3,41m3 del modello a passo corto fino ai 4,36m3 del modello a passo lungo e tetto alto, rappresenta per Transit Connect il principale punto di vantaggio rispetto alla concorrenza. Merito dei vani dei passaruota, ad esempio, che permettono di ospitare lateralmente carichi piatti e di grandi dimensioni, del sedile passeggero completamente ripiegabile che lascia posto ad un pianale di carico totalmente piatto o, infine, la possibilità di montare differenti paratie che, a seconda delle configurazioni, possono incrementare il vano di carico fino ad “ospitare” due Europallet completi!
Il Tourneo Connect sfrutta le stesse caratteristiche tecniche del Transit Connect, ma si propone come un veicolo per uso promiscuo, versatile e pratico. Si rivolge ad un nuovo segmento di clientela Ford, che desidera abbinare le caratteristiche di un “vero” furgone durante la settimana lavorativa a quelle di una vettura tradizionale, con 5 comodi posti a sedere, durante il fine settimana ed il tempo libero.
Veicoli specialistici a tutti gli effetti quindi, pensati ascoltando i “desideri” dei lavoratori e progettati partendo da un foglio bianco senza riutilizzare, come spesso accade per i veicoli di queste categorie, pianali già esistenti: una soluzione sicuramente più complessa e costosa, ma necessaria per offrire agli operatori un valido compagno di lavoro, capiente ma anche in grado di essere comodo e sicuro in ogni situazione.
Interessante il parco motori, studiato per percorrere non meno di 250.000km, con due motorizzazioni a gasolio da 1.8 litri, di cui una TDCi da 90CV e l’altra TDdi da 75CV. Potente ma senza dubbio meno economico nei costi di gestione, l’unico propulsore a benzina, sempre 1800cc., capace di ben 115CV.
Su strada Ford Italia ci ha permesso di testare l’intera gamma nel suggestivo scenario della Franciacorta, nel bresciano, offuscato da un clima decisamente invernale che non ci ha permesso di ammirare i morbidi panorami, ma ha consentito di testare i veicoli nelle peggiori condizioni climatiche!
Pioggia, freddo e nebbia non hanno messo in difficoltà i nuovi Connect che hanno infatti mostrato un notevole comfort (degno di una vettura) con una sorprendente maneggevolezza e stabilità, considerando che eravamo a bordo di commerciali e non di GT.
Frenata sicura, sterzo preciso e cambio privo di impuntamenti ci hanno positivamente impressionato, al pari della silenziosità (certamente non da limousine) che consente di viaggiare in autostrada ascoltando tranquillamente la propria radio preferita.
Funzionalità estrema, come logico attendersi da commerciali con le versioni “passeggeri” davvero simpatiche e sicuramente saranno degli “shuttle” assai apprezzati dai clienti degli alberghi e dai loro stessi autisti. Consumi sempre ragionevoli ed i sorpassi non rappresentano un problema, specie col TDCi da 90CV ed il benzina 1800 da 115 CV è davvero un piacere da guidare anche se i consumi lo penalizzano, benchè sia sempre fattibile la sua trasformazione a GPL o a metano visto che non manca certo lo spazio per ospitare le bombole necessarie!
Entrambi disponibili nelle versioni a passo corto o passo lungo, la nuova gamma Ford si pone quindi ai vertici del settore anche per il listino competitivo.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI