Mercedes SLK 350 by Carlsson

A stretto contatto con la pista con 295 cavalli ed un look aggressivo, ma senza eccessi

Mercedes SLK 350 by Carlsson. La madre di tutte le CC: Mercedes SLK si può considerare la vera iniziatrice della consolidata tradizione “tetto rigido ripiegabile”. Un sistema che permette di avere i vantaggi della guida a cielo aperto senza rinunciare al comfort ed alla protezione di una vera coupè. La versione che vi proponiamo offre però pochi motivi per viaggiare a capote ripiegata. C’ha messo le mani Carlsson, e quella che poteva considerarsi una compatta ed elegante CC è diventata una accattivante belva pronta a mordere i cordoli.
Sulla soglia dei 300 cavalli
Il kit elaborato da Carlsson, denominato CK35, eleva la potenza del V6 di 3.5 litri fino a 295 cavalli, mentre la coppia sale da 350 a 385 Nm. Le prestazioni ne guadagnano di conseguenza: il canonico 0-100 scende a 5,68 secondi, mentre il guadagno nello 0-200 è di oltre un secondo (21,12 contro 22,6 secondi).
Le modifiche prevedono innanzitutto un impianto di scarico in acciaio inossidabile con quattro uscite cromate, quasi a voler rendere pubblico l’incremento di potenza sotto il cofano, mentre la corretta alimentazione del V6 tedesco viene garantita da un nuovo filtro aria. Come prevedibile, il limitatore elettronico di velocità che “inchioda” la SLK 350 di serie a quota 250 km/h è stato bypassato, e permette alla Carlsson CK35 di raggiungere i 270 orari.
Esperienza
Le soluzioni testate in gara (Carlsson è impegnato in molte competizioni con risultati eccellenti) portano spesso ad effettivi benefici per i prodotti stradali. Ne sono esempio gli stupendi cerchi in lega a due pezzi: le 16 razze sottili permettono una corretta ripartizione degli sforzi, consentendo di risparmiare sul peso di questi fondamentali componenti. Le misure disponibili vanno da 19 a 20 pollici, con gommatura differenziata fra l’anteriore ed il posteriore (235/35 contro 265/30).
Anche gli accorgimenti aerodinamici offrono il meglio in quanto a carico, specie se si considerano lo spoiler integrato sul bordo del baule o l’estrattore posizionato fra le due coppie di scarichi. In questa colorazione nera poi, le nuove profilature si fanno apprezzare pure dal punto di vista estetico.

ARTICOLI CORRELATI