Opel Astra con motore diesel tenta il record mondiale di velocità

Due Opel Astra alla caccia di 18 primati sull’High Speed Bowl, il circuito ad alta velocità di Millbrook, e per raggiungere il record mondiale di velocità per un’automobile di serie con motore diesel 2 litri

Dodici piloti si sono alternati alla guida di due Opel Astra 2.0 CDTI di serie sull’High Speed Bowl, il circuito ad alta velocità di Millbrook caratterizzato da curve sopraelevate spettacolari e ripide. I piloti hanno percorso ben 4800 km fermando le vetture per soli 22 minuti in 24 ore. Il risultato è stata un’eccezionale velocità media di 201 km/h nel tentativo di battere il record mondiale relativo alla classe FIA delle auto di produzione diesel a induzione forzata da 1600 a 2000 cc.

Per poter percorrere a tutta velocità il circuito per 24 ore è stato necessario dotare le vetture di gabbie di sopravvivenza, sedili da corsa Corbeau e cinture di sicurezza Luke. Opel sta attendendo dalla FIA la conferma della riuscita del tentativo di record.

Michelin poi ha fornito gli pneumatici Pilot Super Sports della dotazione originale di Astra, lo stesso treno che un cliente Opel riceve con la sua nuova Astra. Gli pneumatici sono stati testati in estate al banco prove e percorrendo 500 miglia sul circuito di Millbrook per verificarne la resistenza Volker Strycek ha sottolineato: “Abbiamo cambiato gli pneumatici una volta su ciascuna vettura proprio per ridurre i rischi al minimo: infatti le forze esercitate su sospensioni e pneumatici risultano particolarmente intense a causa dell’inclinazione della pista.”

Inoltre c’era un team di quattro meccanici che si sono occupati delle Astra come se fossero alla 24 Ore di Le Mans o al Nürburgring. La squadra ha effettuato i rifornimenti e i cambi pilota in modo rapido ed efficiente di giorno e di notte, ed è stato grazie a loro che i momenti di fermo si sono limitati a soli 22 minuti. Questa rappresenta la prova reale della resistenza, della sicurezza e delle prestazioni di Astra in condizioni estreme, che un normale cliente non si troverà mai a dover affrontare.

ARTICOLI CORRELATI