Porsche 911 carrera

La cilindrata del motore boxer a 6 cilindri è stata infatti aumentata da 3,4 a 3,6 litri ed i cavalli diventeranno ben 320. L’incremento di potenza corrisponde ad un miglioramento delle prestazioni, partendo dalla velocità massima che arriverà a 285 km/h, un valore che si avvicina ancor più a quello segnato dalla 911 turbo. Migliora pure l’accelerazione: le Carrera Coupè (2 e 4), da ferme, raggiungono i 100 km/h in 5 secondi, mentre le Cabrio fermano il cronometro a 5,2 secondi.

Porsche 911 Carrera. Non era certo una novità. Da mesi giravano voci su un restyling alla Carrera ed ora la Porsche ha deciso di togliere l’ultimo velo, presentando le prime foto ufficiali della nuova 911.
La nuova Carrera debutterà a settembre, in occasione del Salone di Francoforte, dove si annunciano “fuochi e fiamme” da parte di tutte le Case, con le tedesche, giustamente, in pole position. Il lancio sul mercato della seconda generazione della Carrera Anno Modello 2002 va oltre il semplice face lift annunciato, visto che le maggiori sorprese sono nascoste sotto il cofano.

La cilindrata del motore boxer a 6 cilindri è stata infatti aumentata da 3,4 a 3,6 litri ed i cavalli diventeranno ben 320.
L’incremento di potenza corrisponde ad un miglioramento delle prestazioni, partendo dalla velocità massima che arriverà a 285 km/h, un valore che si avvicina ancor più a quello segnato dalla 911 turbo. Migliora pure l’accelerazione: le Carrera Coupè (2 e 4), da ferme, raggiungono i 100 km/h in 5 secondi, mentre le Cabrio fermano il cronometro a 5,2 secondi. Nuovo logicamente lo stesso look con frontale completamente ridisegnato, segnalando che i fari hanno l’identico design della 911 turbo.
Modifiche evidenti persino nel sempre seducente posteriore: sia nella linea del parafango, sia nel disegno dei tubi di scarico. Dulcis in fundo, la 911 Carrera Cabrio ha finalmente il lunotto inserito nella capote in vetro anzichè nella poco pratica meno nobile plastica.

ARTICOLI CORRELATI