Porsche Cayenne by Gemballa GT 700

Uwe “dopa” la Cayenne con 700 CV !

Porsche Cayenne by Gemballa GT 700. “Pronto Uwe? Sono Klaus!”
“Ciao Klaus, come stai?”
“Sono incavolato nero! Sta nuova Porsche è lenta come un TIR a pieno carico!”
“Ma scherzi?”
“No, no! Sono sull’autostrada dalle parti di Monaco e poco fa è arrivata una M3 vecchio tipo e mi ha lasciato indietro come niente fosse….. neanche guidassi una station wagon da famiglia. Ti pare possibile? Cosa posso fare?”

“Vabbè ho capito. Ci penso io. Passa da me e vediamo di sistemare le cose.”
Sverniciata?
Una Porsche ultimo modello “sverniciata” da una vecchia M3? Possibile, improbabile, oppure dipende dal tipo di Porsche in questione… In effetti, se parlassimo della nuova Porsche 997 forse tutto ciò non sarebbe stato possibile, ma se invece il modello è una Cayenne Turbo allora il racconto diventa molto più verosimile.
Per curare i possessori di Cayenne Turbo affetti da questo tipo di “ansia da prestazione” Uwe Gemballa ha pensato di potenziare ancora di più il V8 sovralimentato che spinge (piuttosto forte) il SUV extralarge di Zuffenhausen. Poco tempo fa si era già occupato della Cayenne Turbo, fermandosi “prudentemente” ad una potenza massima di 600 cavalli, ma evidentemente devono essere sembrati un po’ pochini sia a lui che a Herr Klaus…
Provvediamo subito! 700 CV bastano?
Ecco allora l’ultima evoluzione della Cayenne by Gemballa: la GT 700 AERO 3. Oltre all’elaborazione del motore, portato a 700 cavalli e in grado di esprimere una coppia massima di ben 1.050Nm, il tuner tedesco è intervenuto anche sulle sospensioni, rivendendone la gestione elettronica, sull’impianto frenante, dotandolo di quattro dischi autoventilanti da 380mm e pinze a otto pistoncini, e sul cambio, migliorandone il raffreddamento mediante uno speciale impianto appositamente studiato e rinforzandone la scatola mediante l’utilizzo di elementi in carbonio per poter sopportare valori di coppia davvero titanici.
Esuberante
La Cayenne/Gemballa GT 700 AERO 3 non fa nulla per celare tutta la sua esuberanza: è stato approntato un nuovo body kit (denominato AERO 3) che comprende anche un nuovo cofano con una prese di ventilazione maggiorate, nuovi fascioni e bandelle e specifici allargamenti per i passaruota adatti ad ospitare i nuovi cerchi Gemballa con design multirazza da 22” di diametro.
Abitacolo su misura
Come nella precedente GT 600, anche per la GT 700 AERO 3 il programma di tuning ha portato ad una profonda personalizzazione dell’abitacolo che, tra le innumerevoli proposte ampiamente definibili dal cliente, può essere dotato di rivestimenti di pannelli e sedili in pelle o rivestimenti interni esclusivi, inserti in carbonio, strumentazione con fondini color argento, impianto multimediale per i posti posteriori dotato di schermi da 8 pollici con movimento elettrico, DVD-changer, frigorifero di bordo e apposito scomparto per due bicchieri di cristallo, oltre ad un’elegante placchetta argentata che riporta le iniziali del proprietario della vettura…
Sarà soddisfatto?
Speriamo che Herr Klaus possa essere soddisfatto, altrimenti Uwe Gemballa sarà costretto agli straordinari per poterlo accontentare…

Tag:
ARTICOLI CORRELATI