Saab 9-3 Sport Sedan: Test Drive

Sensibilità di guida La nuova 9-3 è il risultato del più vasto programma di sviluppo che Saab abbia mai intrapreso a livello autotelaistico: maneggevolezza, reattività alle decisioni del guidatore, risposta costante, sono aspetti che insieme garantiscono un livello ottimale di interazione tra auto e pilota oltre ad aumentare il piacere di guida. Tra le caratteristiche […]

Sensibilità di guida La nuova 9-3 è il risultato del più vasto programma di sviluppo che Saab abbia mai intrapreso a livello autotelaistico: maneggevolezza, reattività alle decisioni del guidatore, risposta costante, sono aspetti che insieme garantiscono un livello ottimale di interazione tra auto e pilota oltre ad aumentare il piacere di guida. Tra le caratteristiche principali si segnalano: ruote posteriori autosterzanti a dinamica passiva, tipo ‘ReAxs’; la cinematica delle sospensioni posteriori è ottimizzata per una risposta autosterzante delle ruote posteriori che assicura un comportamento ottimale tanto in maneggevolezza quanto in stabilità; sospensione posteriore indipendente quadri-link; elevata rigidità laterale in rollio per maggiore stabilità e controllo; beccheggio controllato per un comportamento stradale più confortevole. Il piantone dello sterzo abbassato garantisce inoltre sensibilità e precisione, con servoassistenza progressiva e risposta pronta e rapida. La sospensione anteriore è a schema MacPherson, con quadrilateri inferiori montati su un sottotelaio ausiliario idroformato (cavo), con supporti isolanti in gomma. per una migliore risposta e precisione in curva la rigidità laterale in appoggio è elevata, mentre il beccheggio è controllato per un comportamento stradale più confortevole. Saab ha inoltre studiato un nuovo sistema ESP (Electronic Stability Program) semplice da controllare, ma efficace. Tra le dotazioni di serie troviamo il sistema di distribuzione elettronica della forza di frenata EBD (Electronic Brake force Distribution), il sistema di controllo frenata in curva CBC (Cornering Brake Control) ed il sistema di controllo della trazione TCS (Traction Control System).
Prestazioni brillanti Il nuovo gruppo propulsore aggiunge una raffinatezza più elevata e guidabilità alle tradizionali caratteristiche Saab di elevata coppia, già dai medi regimi. E quindi possibile ottenere un buon livello di prestazioni, coerenti con le caratteristiche dell’autotelaio. Tra le principali caratteristiche troviamo: Un nuovo motore turbo a 2 litri completamente in alluminio. Il propulsore, sviluppato e collaudato da Saab, è in grado di generare 150 CV (110 kW) (chiamato 1.8t), 175 CV (129 kW) (chiamato 2.0t) e 210 CV (155 kW) (chiamato 2.0T), con elevata coppia a disposizione per sorpassi in velocità. Rumorosità e vibrazioni sono ridotti al minimo tramite l’installazione di barre alla base del motore per un ottimale controllo della coppia motrice.
Adattabilità alle caratteristiche del pilota Tra le caratteristiche più interessanti troviamo l’opportunità di pacchetti di dotazione personalizzati su misura. Una vasta gamma di dotazioni può essere scelta a seconda dei gusti personali, per esempio l’allarme antifurto, un sistema di assistenza in parcheggio, i tergicristalli intelligenti (sensibili alla pioggia) e il climatizzatore automatico. Senza scordare il sistema di protocollo Bluetooth, che con la tecnologia wireless (senza cavi) consente la comunicazione (a breve raggio) tra apparecchiature elettroniche quali telefoni cellulari, palmari e computer. La nuova 9-3 supporta un sistema viva voce a controllo vocale attraverso un controllo remoto auricolare Bluetooth, che consente di non impegnare in alcun modo le mani. Un’ulteriore opportunità di questo sistema è il collegamento in rete senza fili tra palmari o computer portatili, purché supportino il protocollo Bluetooth.
Tre i livelli di allestimento: il pacchetto Linear è caratterizzato da interni più semplici con rivestimenti in tessuto e rifiniture antracite; nella versione Arc si aggiungono cerchi in lega da 16 pollici e interni in pelle con inserti in legno di pioppo; l’allestimento Vector, infine, prevede cerchi in lega da 17 pollici e interni sportivi in pelle/tessuto con rifiniture in cromo satinato. La Aero, variante di punta della gamma sotto il profilo delle prestazioni, prevede il telaio in assetto sportivo (ribassato) e alcuni dettagli distintivi a livello di design. Questa versione è disponibile esclusivamente con motore da 210 CV. Grazie al sedile posteriore ribaltabile separatamente, al 60% – 40% con vano porta-sci (di serie), la 9-3 consente di trasportare senza difficoltà carichi straordinari. Rispetto al modello precedente infine, i costi di manutenzione previsti si riducono, grazie all’allungamento degli intervalli di servizio e la riduzione dei tempi di officina.
Design progettato intorno a chi guida L’ergonomia dell’abitacolo, la strumentazione, i comandi e la posizione del sedile sono stati sviluppati nella prospettiva di chi guida, senza rinunciare alla sicurezza. Con una rigidità di torsione di 22.000 Nm, la struttura della carrozzeria risulta essere oltre due volte più robusta rispetto al modello precedente. Durante la fase di sviluppo sono stati effettuati 75 crash test, utilizzando la banca dati di Saab, che comprende 6.000 diverse tipologie di incidenti basati su reali casistiche stradali. Tra i test più rilevanti troviamo l’impatto laterale camion-automobile, impatto frontale auto-con-auto a una velocità di 120 km/h, nonché la particolare “prova dell’alce”. Saab Active Head Restraints (SAHR) di seconda generazione. Il sistema, con cui Saab sotto questo aspetto può affermare di essere stata precorritrice, aiuta a prevenire danni al collo per gli occupanti anteriori (ad esempio il classico colpo di frusta) in caso di tamponamento. I miglioramenti concernono i tempi di reazione, ora ancora più rapidi.

ARTICOLI CORRELATI