Saab nuova 9-5 : test drive

L’impianto frenante si avvale di un doppio circuito idraulico e si compone di dischi ventilati da 308 mm all’anteriore e dischi ventilati da 300 mm al posteriore. Tra le dotazioni di serie in questo caso Saab annovera ESP, ABS, TCS – controllo di trazione – ed EBD. Traducendo in impressioni di guida questi dati, possiamo […]

L’impianto frenante si avvale di un doppio circuito idraulico e si compone di dischi ventilati da 308 mm all’anteriore e dischi ventilati da 300 mm al posteriore. Tra le dotazioni di serie in questo caso Saab annovera ESP, ABS, TCS – controllo di trazione – ed EBD. Traducendo in impressioni di guida questi dati, possiamo dire che Saab 9-5 risponde perfettamente alle aspettative. Nel misto veloce non si scompone ed assicura una tenuta di strada ed una precisione nello sterzo veramente invidiabile. Il comparto sospensioni garantisce sempre un’ottimale contatto con il terreno ed il settaggio permette una guida sicura anche se si preme l’acceleratore, senza però penalizzare il confort che rimane saldamente da classica vettura per famiglie. Un buon risultato quindi quello ottenuto dai tecnici svedesi, in grado di offrire al mercato una vettura veramente eclettica e dall’indiscutibile qualità.
Quanto costa Saab 9-5 ? Come sempre accade, alla fine dell’articolo non può mancare l’aspetto meramente economico della vettura. Ed ecco quindi trasformare le varie emozioni e i diversi dati tecnici in cinque semplici numeri. La versione di attacco di Saab 9-5 ovvero il 2.0 turbo berlina è di 31.200 euro, mentre per la versione più completa e sportiva Saab 9-5 Wagon 2.3 TS Aero, l’assegno da staccare è di 43.800 euro. In conclusione comunichiamo il prezzo dell’unica motorizzazione a gasolio disponibile: il 1.9 TiD a partire da 32.600 euro per la berlina e a 38.200 euro per la Wagon.

ARTICOLI CORRELATI