Mercedes E 400 Hybrid

La vettura premium dai consumi più contenuti al mondo: combina lusso e rispetto dell'ambiente. Motore V6 da 306 CV ai quali se ne aggiungo 27 del motore elettrico. Debutto mondiale al Salone di Detroit 2012

Mercedes-Benz E 400 Hybrid al Salone di Detroit 2012
Mercedes lancia la sfida ibrida nel segmento E. Infatti, al NAIAS 2012, il North American Interantional Auto Show, il Salone di Detroit dal 9 al 21 gennaio, fa il suo debutto mondiale la Mercedes E 400 Hybrid.
Con questa vettura, Mercedes apre un nuovo capitolo in un segmento chiave e fissa nuovi riferimenti per le vetture business premium.
Insieme alla E 400, passerella anche per la Mercedes E 300 BlueTEC HYBRID. Per quest’ultima è previsto la commercializzazione nel corso del 2012 ne mercato europeo, mentre la E 400 Hybrid punta a quello americano e successivamente altri Paesi quali, ad esempio, Giappone e Cina.

Dettagli tecnici della Mercedes E 400 Hybrid
Il motore a benzina V6 di E 400 Hybrid vanta 225 kW (306 CV) di potenza per 370 Nm di coppia, che vanno ad aggiungersi ai 20 kW ed ai 250 Nm del motore elettrico. I valori sui consumi, basati sulla normativa americana CAFE, sono di 24 mpg nel ciclo urbano, 31 nel ciclo extra-urbano e di 27 nel ciclo combinato.
Quindi, grazie alla doppia alimentazione termica ed elettrica, la E 400 Hybrid guadagna in coppia e potenza, senza compromettere abitabilità interna e volume di carico nel bagagliaio.
“Con questi due nuovi modelli Classe E continua la nostra offensiva in tema di vetture ibride. La tecnologia modulare ci consentirà di realizzare altre serie di modelli ibridi nell’immediato futuro”, spiega il Dott. Thomas Weber, Membro del Board di Daimler e Responsabile Group Research e Mercedes-Benz Cars Development. “Concentrandoci sulle diverse esigenze dei mercati siamo in grado di offrire esattamente le vetture che i nostri Clienti richiedono. I modelli ibridi di Classe E sono garanzia di un’eccellente riduzione dei consumi unita allo straordinario piacere di guida tradizionalmente associato a un Marchio prestigioso come Mercedes-Benz.”
I nuovi modelli ibridi sono realizzati senza compromettere in alcun modo l’abitabilità interna o ridurre lo spazio all’interno del bagagliaio. L’intelligente concezione ibrida modulare, frutto di una completa rielaborazione di Mercedes-Benz S 400 HYBRID dal 2009 leader indiscussa di mercato nel suo segmento, presenta ulteriori vantaggi: non è necessario effettuare modifiche sulla carrozzeria, il modulo ibrido può essere utilizzato anche per altre serie di vetture in modo flessibile e modulare e, oltre ai modelli diesel e benzina, vengono realizzate anche versioni con guida a destra.

ARTICOLI CORRELATI