Adotta un guardrail

Adotta un guardrail - Foto  di

Iniziativa in favore della sicurezza voluta dall'Associazione Motociclisti Incolumi in collaborazione con l'Associazione Motociclistica Italiana

Adotta un guardrail è il nome – ovviamente provocatorio – scelto per dare vita ad una raccolta di fondi fra motociclisti che ha come obiettivo quello di installare sulle strade italiane barriere protettive integrate nei guard rail attualmente presenti sulle nostre strade. Ormai il problema è noto da diverso tempo, i guardrail sono utili ed efficaci se devono mantenere in carreggiata un Tir ma diventano degli strumenti assassini quando un motociclista a seguito di un incidente vi ci si scontra.
Hanno aderito all’iniziativa anche Alcune aziende produttrici e sono disponibili a installare ad un prezzo politico tratte sperimentali di barriere salva-motociclisti e altri sistemi protettivi.
Pure alcuni Comuni veneti e toscani hanno già accolto, in maniera entusiasta, questa proposta.
“L’iniziativa ADOTTA UN GUARD-RAIL vuole essere un’ulteriore provocazione” – spiega il presidente AMI e medico traumatologo Marco Guidarini – “a chi si dovrebbe occupare della nostra sicurezza e invece adotta tutte le scuse possibili per non fare nulla. Le soluzioni ci sono, noi le abbiamo già indicate. Prima sostenevano che le barriere salva-motociclisti non erano omologate, ora che sono state collaudate secondo le più severe normative europee, lamentano che non ci sono le risorse per mettere in sicurezza le curve più pericolose. Basterebbero pochi euro al metro, cionostante non perdono occasione per assumersi il merito di nuove azioni, in nome e per conto della sicurezza. Facendo nostra ADOTTA UN GUARD-RAIL, siamo noi motociclisti a finanziare l’installazione di queste barriere!”.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE