BMW 525d Touring & R 1200 R – Test Drive

Compleanno in coppia!

BMW R 1200 R
Figlia della ben nota ed apprezzata BMW R 1150 R, la nuova roadster della casa dell’elica rappresenta l’ultimo step evolutivo del costruttore tedesco. Semplicità e razionalità sono le parole d’ordine per la linea di BMW R 1200 R e le numerose novità tecniche l’allontanano molto dal “banale” concetto di restyling, tramutandola in un vero e proprio modello totalmente nuovo.

Rispetto al modello R 1150 R, la nuova BMW offre interessanti aggiornamenti, tra cui una potenza incrementata del 28% ad un numero di giri nominale maggiore ed un incremento di coppia di circa il 17%. Tali aumenti di prestazione, vengono associate ad una sostanziosa dieta dimagrante che ha consentito, rispetto al predecessore, una riduzione del peso del motore del 7%. Valori alla mano, il nuovo Boxer da 1200 cc, sviluppa una potenza di 109 cavalli a 7.500 giri con una coppia massima di 115 Nm a 6.000.

Su strada
Ipotesi: dovete affrontare un lungo viaggio, con compagna/o al seguito. Non citiamo gli eventuali figli per non avvantaggiare una delle due (indovinate quale…). A questo punto, sembrerà fin troppo scontato ma vi trovate davanti ad un bivio che porta alla stessa meta.
Le due tourer tedesche offrono infatti il massimo per chi cerca buone prestazioni, comfort di marcia e sensazioni sportive. Entrambi i propulsori, pur essendo totalmente diversi fin dal carburante, offrono il meglio a partire dai regimi più bassi, e con una docilità esemplare accompagnano nella guida anche i piloti meno esperti.

La fama delle moto BMW come perfette compagne di viaggio non nasce dal caso, e la R 1200 R non ne è che l’ennesima conferma. La 525d Touring invece continua nel solco delle station di lusso, affidandosi ad un regolarissimo turbodiesel 6 cilindri e al pratico cambio automatico.
BMW 525d Touring & R 1200 formano una squadra indubbiamente ricca di fascino. Anche noi di Infomotori.com, nel nostro piccolo, abbiamo voluto festeggiare degnamente il 90esimo compleanno della Bayerische Motoren Werke, meglio conosciuta come BMW. E lo abbiamo fatto a modo nostro, ossia con un test che accomuna una moto ed una vettura unite sotto il simbolo dell’elica.
Un modo come un’altro per mettere in risalto 90 anni di successi, di evoluzioni tecnologiche e di prodotti entrati nella storia.

Sorelle (quasi) gemelle
Quasi a volerlo fare apposta, nel nostro garage si sono ritrovati contemporaneamente due prodotti simili, sotto certi punti di vista. La BMW 525d Touring e la R 1200 R sono infatti due mezzi nati per i lunghi trasferimenti, con una ottima capacità di carico (nei rispettivi segmenti) ed un livello di comfort degno del miglior sofà.

La prima è una delle migliori station wagon sul mercato, per il suo connubio tra prestazioni e qualità complessiva. La seconda è un vero e proprio “must” per gli amanti delle escursioni su due ruote, capace di accogliere una coppia di passeggeri con bagagli al seguito offrendo al tempo stesso una fruibilità sconosciuta alla maggioranza delle tourer. Gemelle? Diciamo di sì, anche se (chiaramente) bisogna sforzare un po’ l’immaginazione!
BMW 525d Touring
Le linee disegnate dalla matita di Chris Bangle hanno fatto discutere al momento del lancio. Ora invece, dopo la completa “digestione” dei concetti stilistici più innovativi, BMW Serie 5 ci appare per quello che è, ossia un ottimo esempio di scultura a quattro ruote. Le dimensioni sono notevoli (è lunga 4,84 metri), le forme sono abbondanti e nervose, ma nel complesso si tratta di una bella station wagon, massiccia e muscolosa.

L’abitacolo di questa 525d Touring, come di ogni BMW, è semplice, a prima vista spoglio. In realtà i comandi ci sono tutti, solo che molti vengono raggruppati nel sistema i-Drive. Attraverso un unico selettore potete accedere alla radio, al navigatore, al computer di bordo ed al sistema di climatizzazione.

Il motore è il classico sei cilindri in linea della casa, con cilindrata di 3 litri ed alimentazione turbodiesel common rail. La potenza massima è di 197 cavalli a 3.750 giri, con una coppia massima di 400 Nm a 1.300 giri. Non ha la grinta esuberante del 3.0 biturbodiesel da noi già testato), pur con prestazioni di tutto rispetto: BMW 525d Touring scatta da fermo a 100 orari in 7,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 232 km/h.
Il cambio dell’esemplare in prova è una automatico a sei marce, morbido negli innesti come una coperta in lana merinos ed altrettanto silenzioso. Una scelta obbligata.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE