Honda Hornet 600 2005

Anno nuovo, Hornet nuova!

Honda Hornet 600 2005. Un look elegante, un propulsore capace di elevate performance ed un prezzo di listino estremamente interessante sono state, dal 1998 ad oggi, le icone dell’indiscutibile successo di Honda Hornet.
Un prodotto molto apprezzato dai motociclisti europei e proprio per questo motivo aggiornato con costanza ma senza troppi stravolgimenti per adattarsi alle richieste di un mercato sempre più esigente, anche in tema di naked.

E visto che l’ultimo lifting è datato 2003…e tra pochissime settimane si brinderà all’arrivo del 2005, Honda ha pensato bene di dare una “spolveratina” alla Hornet sfruttando la popolare vetrina del Motor Show per presentarla agli occhi del pubblico italiano ed internazionale.
Nuova Forcella “upside-down” Il design morbido ed elegante del modello 2003 è rimasto sostanzialmente invariato, mentre da un punto di vista ciclistico si fa segnalare l’introduzione di una nuovissima forcella a steli rovesciati che richiama quella montata sulla nuova CBR600 RR lanciata all’Intermot. Gli steli in alluminio presentano cursori interni da 41 mm, mentre una finitura anodizzata color oro le conferisce un appeal da “street-fighter” finora sconosciuto.
L’adozione di questa nuova forcella ha comportato l’assunzione di ulteriori modifiche alla ciclistica: modificate la piastra di sterzo ed i conseguenti attacchi, mentre il canotto di sterzo è stato irrobustito grazie all’adozione di un nuovo sostegno. Naturalmente, è stata modificata anche la forma del parafango anteriore.
La sospensione posteriore fa affidamento sulla classica conformazione con monoammortizzatore, utilizzata sin dal primo modello. La molla del precarico è regolabile in 7 posizioni, oltre a diversi settaggi del “mono”.
Identico al passato anche il propulsore: si tratta di un quattro cilindri, sedici valvole, in regola con le normative antinquinamento Euro2, in grado di erogare 96 CV a 12.000 giri e 63 Nm di coppia massima a 9.500 giri.
Nuove anche sella e strumentazione Ciclistica a parte, nella versione 2005 Hornet propone anche una nuova sella composta da due rivestimenti differenziati fra l’area del pilota e del passeggero ed il resto della sella.
Completamente nuova anche la strumentazione. L’analogico non è più di moda, almeno per quanto concerne il tachimetro, e quindi in Honda è stato deciso di adottare un nuovo quadro asimmetrico con un display digitale LCD retroilluminato sormontato da una fila di LED posizionati alla sinistra di un ampio contagiri analogico. Questa struttura è messa ancor più in risalto da una sottile cornice di alluminio e dalla “lunetta” cromata del contagiri, il cui look metallizzato conferisce grande aggressività al nuovo frontale. Il contagiri, invece, è di tipo tradizionale.
Mai più senza benzina… Presenti nel display anche le indicazioni del carburante (addirittura a sei segmenti…contro la totale assenza del precedente modello…), il contachilometri totale (con doppio parziale e countdown) e l’orologio. All’interno del contagiri è posizionato un piccolo display aggiuntivo LCD, che segnala la temperatura del liquido di raffreddamento.
Vasta gamma di accessori La divisione accessori della Honda ha realizzato una vasta gamma di optional per estendere la versatilità e rendere ancor più confortevole l’utilizzo della nuova Hornet. Oltre ad un antifurto acustico che va ad integrarsi all’immobilizer H.I.S.S. proposto di serie, fanno parte della collezione 2005 un aggressivo cupolino, più alto di 8 cm rispetto a quello standard, un copricodino posteriore, il parafango posteriore “hugger” che protegge meglio il “mono” posteriore dalle intemperie e da eventuali detriti ed il “puntale” coprimotore inferiore realizzato nel medesimo colore della moto, per un look ancor più individualista.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE