L’uomo Ombrello

L’uomo Ombrello - Foto  di

Quando la moto da competizione diventa donna... si accettano solo belli alla linea di partenza

Paola Cazzola è la vincitrice del Campionato Motocicliste 2008, e oltre a portarsi a casa la meritata vittoria si è ritrovata protagonista, suo malgrado, di una novità assoluta nel motociclismo mondiale; la comparsa dell’uomo ombrello al suo fianco, alla griglia di partenza, un evento che passerà alla storia!
Forse Paola non se né nemmeno resa conto, tanta era la concentrazione prima della competizione verso la sua Yamaha YZF R1, ma il pubblico del Circuito del Mugello non lo ha ignorato.
Il fortunato ragazzo che gentilmente porta ombra sulla testa della campionessa è il modello Matteo Granà, sorriso ironico e bel fisico, anche se la redazione femminile di Infomotori.com fa notare la maglietta eccessivamente coprente, un abbigliamento che non aiuta ad ammirarne il fisico.
Un mondo strano quello delle gare motociclistiche… Finalmente esistono competizioni al femminile, donne che si stanno imponendo, per bravura e capacità, sul panorama internazionale. Una nuova realtà che non vuole rinunciare, sembra, ai comfort diventati oramai uno status simbolo nelle gare maschili. Trattandosi di donne è evidente che il simbolico porta ombrello si è dovuto adattare alla situazione.

L’uomo ombrello Matteo si è prestato con molta ironia a questo nuovo ruolo, e speriamo che questo gli porti fortuna nella sua carriera di attore, così come la sua presenza è stata sicuramente bene augurante per la vicentina Paola Cazzola, la donna italiana più veloce negli sport motoristici.

Tag:,
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE