Zero Motorcycles

Zero Motorcycles

VOTO 0/5 su 0 voti
CLICCA E VOTA
Grazie per il tuo voto!
Hai già votato!

Marchio americano originario della California, specializzato nella produzione di moto sportive completamente elettriche

STORIA DEL BRAND

La Zero Motorcycles è nata dall’intuizione di Neal Saiki, ex ingegnere della NASA che nel 2006 decise di cambiare completamente settore indirizzandosi verso il mondo delle due ruote. Quell’anno nacque la Electricross, poi rinominata con il nome che conosciamo oggi e specializzata in moto completamente elettriche destinate a più tipologie di utilizzo: dalle stradali a quelle da motocross, dalle supermotard e quelle utilizzabili sia in versione sportiva che turistica.

CARATTERISTICHE DISTINTIVE

Le prime moto prodotte dalla Zero Motorcycles sono state le Zero S e DS (Dual-Sport) del 2010: includevano il motore elettrico Agni Motor, poi affiancato dal Power Pack ZF9 che hanno permesso loro di entrare nella storia come le prime due ruote elettriche che potevano percorrere 100 miglia (circa 160 km) con una singola carica.

Queste sono state completamente ridisegnate nel 2013, quando la capacità delle batterie è stata incrementata fino 11.4 kWh. Nello stesso anno è stata introdotta la Zero FX, un altro modello dual-sport equipaggiato con power pack di energia modulari e removibili. L’anno successivo arriva la Zero SR, una versione più performante della Zero S con controlli elettronici più potenti e un motore dotato di magneti resistenti a più alte temperature d’esercizio.

Nel 2015 tutti i modelli hanno ricevuto l’upgrade delle batterie fino a 12.5 kWh, un valore che si poteva aumentare fino a 15.3 kWh nel caso in cui il cliente scegliesse di dotare la propria due ruote con il Power Tank supplementare di 2.8 kWh. Un ulteriore miglioramento destinato a tutta la gamma della Zero Motorcycles è stato l’introduzione dei freni con ABS, assieme alle sospensioni fornite dalla Showa.

L’anno dopo sono stati annunciati i modelli DSR e FXS: il primo è un modello dotato di propulsore più potente della DS, mentre il secondo è una supermotard che riceve l’accessorio Charge Tank, vale a dire un sistema di carica evoluto rispetto alla passata generazione, un incremento delle batterie fino a 13.0 kWh e un impianto di raffreddamento migliorato.

Per il 2017 tutti i modelli hanno ricevuto diversi, importanti, upgrade: il più consistente è il nuovo motore IPM (Interior Permanent Magnet), con un inedito controller che permette un incremento dei valori di potenza e coppia su tutti i modelli della gamma. Le batterie ZF14.4, invece, sono state rese disponibili dal 2018, sia per i modelli S e D (assieme al già presente pacco batterie ZF7.2) che per gli SR e DSR. Prossimamente la casa americana proporrà la sua ultima creazione, la naked SR/F che, secondo le previsioni, dovrebbe essere lanciata nel 2020.

MODELLI ICONICI

Contraddistinti dal motore elettrico a batterie Z-Force, i modelli che hanno fatto la fortuna della Zero Motorcycles sono evoluzioni delle prime versioni S e DS, alle quali poi si sono aggiunte le varianti sportive e racing chiamate DSR e SR. Grande novità è stata la FXS da supermotard, così come la FX da motocross, mentre tanta attesa è riservata per la nuovissima SR/F, capace secondo il brand a stelle e striscie di ben 190 Nm di coppia e 110 CV di potenza.

Seleziona i modelli Zero Motorcycles e scoprine le caratteristiche
Moto
TUTTO SU Zero Motorcycles