WRC Portogallo – Giorno 2: la C3 WRC di Craig Breen resta nella TOP 5

Tutti e quattro gli equipaggi del Citroën Total Abu Dhabi WRT restano in gara con le loro C3 WRC.

La seconda tappa del Rally del Portogallo ha permesso di fissare le posizioni e ridurre le distanze.

Prima dello sprint di domenica i quattro equipaggi del Citroën Total Abu Dhabi WRT sono sempre in gara. Craig Breen e Scott Martin concludono la giornata in quinta posizione.

Craig Breen e Scott Martin sono partiti in quinta posizione, per la rettifica di un tempo a Thierry Neuville da parte dei commissari. Sin dalla prima speciale del giorno, l’equipaggio della C3 WRC n°8 ha scontato la scarsa conoscenza del terreno perdendo una posizione.

Nelle due speciali successive Craig ha sfruttato un paio di incidenti di gara per salire in classifica generale, arrivando all’assistenza di metà giornata in quarta posizione, a 46’’2 dal leader.

Stéphane Lefebvre ha dovuto affrontare la scarsa motricità della sua auto e ha lavorato nel corso delle speciali sulla graduale messa a punto degli ammortizzatori. Ripartito nel Rally2 dopo l’incidente del giorno prima, anche Kris Meeke ha avuto qualche difficoltà nel ritrovare il feeling al volante

Per Craig Breen il secondo passaggio delle speciali è stato più complicato. Nell’Amarante 2 (37,55 km), l’irlandese è andato in testa coda, per un errore nella scelta degli pneumatici (Michelin LTX Force a mescola dura e morbida) cedendo una ventina di secondi. Per 2’’8, Ott Tanak è salito in quarta posizione.

Anche senza obiettivi di gara particolari, Stéphane Lefebvre e Kris Meeke hanno tratto vantaggio dalle modifiche apportate durante l’assistenza di metà giornata per migliorare. Il francese ha guadagnato fino a 8/10 al chilometro rispetto ai più veloci, il britannico è migliorato di 4/10.

Khalid Al Qassimi, il pilota di Abu Dhabi, ha proseguito il suo week end di apprendimento al volante della Citroën C3 WRC e adattato le regolazioni nel corso delle speciali. Ha siglato un nuovo percorso netto, conservando la diciannovesima posizione in classifica generale.

Oggi l’ultima tappa del Rally di Portogallo porterà i concorrenti nella zona di Fafe, la mitica speciale che farà da sfondo alla Power Stage.

Yves Matton, Direttore di Citroën Racing: «Anche se con molti colpi di scena, la giornata di ieri ha segnato un punto fermo nel rally. Craig Breen è stato ancora una volta autore di una gara concreta. Avrebbe dovuto occupare la quarta posizione, ma un errore nella scelta degli pneumatici all’assistenza non gli ha permesso di difendere le sue chance nell’ultima speciale. Questo non toglie nulla alla sua ottima prestazione. Oggi l’obiettivo sarà confermare la posizione nella top 5 e far arrivare in fondo le nostre quattro auto.»

Craig Breen: «Per me è stato difficile confrontarmi con piloti che hanno gareggiato in alcune delle speciali per tre anni. Comunque siamo riusciti a conservare il quarto posto e migliorare il nostro feeling con la vettura. Nell’Amarante 2, ho dovuto far fronte all’usura degli pneumatici posteriori e ho commesso un piccolo errore, che ha permesso a Tanak di passare. Ma lo scarto è di meno di tre secondi, per cui resto fiducioso: c’è ancora una tappa da disputare!»

Stéphane Lefebvre: «Ho fatto fatica a trovare i miei punti di riferimento con l’auto ieri mattina. Il mio set up era meno favorevole del giorno precedente, ma speciale dopo speciale e poi all’assistenza abbiamo migliorato in modo significativo le regolazioni. E’ stata una giornata istruttiva.»

Kris Meeke: «Non sono riuscito a riportare le prestazioni al livello del primo giorno, forse anche per la mancanza di sfide, dopo il passaggio al Rally2. Abbiamo lavorato sulla messa a punto, e constatato dei miglioramenti tra la mattina e il pomeriggio.»

Khalid Al Qassimi: «Siamo partiti secondi e con questa funzione di « apripista », abbiamo ereditato una situazione difficile. Non è stato tutto perfetto, mi sono ritrovato senza ‘boost’ nella PS14, con l’auto molto difficile da guidare. In tutti i casi la C3 WRC ha un potenziale enorme, e penso di essere molto migliorato al volante.»

CLASSIFICA GIORNO 2
1. Ogier / Ingrassia (Ford Fiesta WRC) 3:15:24,6
2. Neuville / Gilsoul (Hyundai i20 WRC) +16’’8
3. Sordo / Marti (Hyundai i20 WRC) +51’’3
4. Tanak / Jarveoja (Ford Fiesta WRC) +1’29’’6
5. Breen / Martin (Citroën C3 WRC) +1’32’’4
6. Evans / Barritt (Ford Fiesta WRC) +3’01’’8
7. Hanninen / Lindstrom (Toyota Yaris WRC) +3’29’’8
8. Ostberg / Floene (Ford Fiesta WRC) +5’16’’6
… 14. Lefebvre / Moreau (Citroën C3 WRC) +11’15’’6
… 18. Al Qassimi / Patterson (Citroën C3 WRC) +18’33’’8
… 23. Meeke / Nagle (Citroën C3 WRC) +22’09’’9

ARTICOLI CORRELATI