Citroen C-Crosser – Test Drive

Buona la prima, specie col 2.2. HDi da 156 CV!

Citroen C-Crosser – Test Drive. Tarbes (Francia) – La gamma Citroen continua ad allargarsi e, dall’estate 2007, un nuovo SUV solcherà le strade d’Europa : Citroen C-Crosser. Lungo 4.64 metri, largo 1.81 ed alto 1.73, il nuovo SUV transalpino combina sportività ed eleganza grazie ad una linea affusolata e filante, capeggiata dall’ormai immancabile “calandrona” alla Citroen. L’unione fa la forza La base di partenza è comune a Peugeot 4007 e Mitsubishi Outlander: l’esperienza del costruttore nipponico nel settore dei 4×4 garantisce ottime prestazioni sotto questo punto di vista, mentre l’opera dei tecnici PSA si è concentrata sugli organi di collegamento al suolo e sul motore. Sterzo, freni e sospensioni puntano alla versatilità, per ben figurare sia nell’offroad che sulle strade asfaltate. Il comfort di una berlina con la mobilità di un fuoristrada, ricetta di successo che ha portato i SUV a conquistare con una veloce ascesa il 6% del mercato europeo. Cuor di Francia Disponibile al lancio con un 2.2 litri HDi da 156 cavalli, Citroen C-Crosser viene abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti e ad una trasmissione integrale a tre step. Il guidatore può infatti scegliere fra tre diverse configurazioni: quattro ruote motrici (4WD), due ruote motrici (2WD) ed una opzione dedicata a condizioni di scarsa aderenza con bloccaggio del differenziale centrale (Lock). A tutela delle emissioni, i nuovi SUV PSA sono dotati di filtro antiparticolato FAP attivo.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI