Mini Clubman – Long Test Drive

Testata a lungo la fascinosa Mini Cooper D Clubman: la piccola wagon anglo-tedesca è piacevole da guidare e rifinita con cura, in particolare nel ricco allestimento Chili

Mini Clubman – Long Test Drive. A tu per tu con l’originale e ambita Mini Clubman per un cospiquo numero di chilometri: a volte il nostro mestiere è veramente appagante, bisogna ammeterlo. La piccola wagon anglo- tedesca è infatti gradevolissima da condurre, in particolar modo se equipaggiata con l’efficiente cambio automatico con controlli al volante. Cosa rende questa Mini Clubman tanto interessante? Beh, innanzitutto i 24 centimetri di lunghezza in più rispetto alla berlina, 8 riferendosi al passo: quel che basta per rendere la vita più facile ai passeggeri posteriori, mentre se decidete di lasciarli a casa venite ripagati con un bagagliaio da 930 litri. Un veicolo per il tempo libero, con cui però sarete sempre alla moda. Altrimenti non avrebbe senso chiamarla Mini! I tecnici BMW avrebbero potuto limitarsi a stiracchiare un po’ la loro piccola ammiraglia, senza troppe modifiche. Si sarebbe perso però uno dei connotati fondamentali di Mini Clubman, ossia l’originalità. Ecco quindi comparire un portellone con apertura a due ante (Splitdoor), e le portiere Clubdoor sul lato passeggero, per un accesso agevole (anche se non a livelli da record) ed un carico veloce di valige e bagagli.

La Mini Clubman è offerta con tre motori, di cui due benzina ed un diesel. Si parte dal 1.6 della Cooper, con comando valvole VALVELTRONIC, che con i suoi 120 cavalli e 160 Nm si distende bene (0-100 in 9,2 s, 201 km/h) e premia la scelta accontentandosi di 5,5 litri ogni 100 km nel ciclo misto. Gli sportivi non avranno dubbi nell’optare per la Clubman Cooper S, magari abbinata al differenziale autobloccante opzionale. Il suo quattro cilindri turbo Twin Scroll eroga 175 cavalli, e ben 260 Nm tra 1.600 e 5.000 giri con overboost attivato. Ciò significa che potete scattare con moglie e bagagli da 0 a 100 in 7,6 secondi, lasciando allibito chi dall’altra corsia guarda affascinato questa strana creatura. Parlandi di viaggi e tempo libero non si può non toccare il tema diesel. Mini Clubman riporta il buonumore al nostro portafogli con la versione Cooper D, spinta da un quattro cilindri common rail di 1.6 litri. Non pensate però di annoiarvi, visto che con 110 cavalli e 260 Nm vi bastano 10,4 secondi per vedere la lancetta toccare quota 100 orari. Consumando solo 4,1 litri di gasolio ogni 100 km.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE