Nissan new Micra: Test Drive

Debutto spumeggiante e nuovo “porte aperte” il 1° e 2 febbraio. Prezzi da 10.400 euro.

Nissan new Micra: Test Drive. Al Salone di Parigi (come al Motor Show di Bologna) è stata fra le più ammirate e ricevere il testimone dalla prima edizione non è certo un gioco da ragazzi. La nuova Micra ha i numeri e le qualità per divenire una protagonista del segmento B, dove la concorrenza non scherza e le novità continuano a rendere sempre più competitivo il mercato. Mandare in pensione l’Auto dell’Anno 1993” e la Nissan più venduta in Europa (1,3 milioni di cui ben 260.000 in Italia in 10 anni di brillante carriera) farebbe rabbrividire molti manager, ma la marca nipponica gioca la carta di un’edizione completamente rinnovata.
Nuova si, ma con la filosofia progettuale della precedente basata su simpatia, praticità, tecnologia, contenuti e qualità, segnalando che la Micra fu la prima citycar ad offrire di serie servosterzo, motori a sedici valvole e promuovere massicciamente il cambio automatico, tanto da raggiungere il 25% delle vendite con tale tipo di trasmissione. Sulla nuova, la tecnologia è presente sin dall’apertura della vettura, delegata ad una innovativa “intelligent key” che elimina la classica chiavetta sostituita da una scheda magnetica che apre e chiude automaticamente la vettura assicurando la massima sicurezza e funzionalità.
La gamma della nuova Micra è proposta con tre motorizzazioni benzina 1000, 1200 e 1400 in grado rispettivamente di erogare 65 ,80 ed 88 CV a cui si aggiungono due proposte a gasolio basate sul 1500 dCi della Renault (Casa che controlla la Nissan) turbodiesel commorail offerto nelle varianti da 65 e 82 CV.
Disponibile fin dal debutto con carrozzeria a 3 e 5 porte, la Micra ha già fatto vedere a Parigi la variante coupè cabriolet che si è fortemente ispirata alla Peugeot 206 CC, condividendo lo stesso sistema che consente di retrarre il tetto metallico in un apposito spazio, consentendo di avere due auto in una.
La nuova famiglia Micra potrà essere inoltre personalizzata attraverso tre varianti di allestimento denominate Visia, Accenta e Tekna con un listino che parte dai 10.400 euro della 1000 Visia 3 porte (con ABS e 4 airbag di serie) e che raggiunge i 12.900 della “top” di gamma Tekna 1.4 3 porte. La 5 porte richiede una differenza di 520 euro.
Per festeggiare il debutto della nuova Micra, Nissan Europa ha scelto proprio la filiale italiana (fra le più attive e da cui i vertici attendono grandi numeri nei prossimi anni) e Roma che rappresenta una indovinata e seducente cornice per far testare ad oltre 900 giornalisti del Vecchio Continente la simpatica citycar. Infomotori non poteva mancare al primo contatto con questa vettura che ha fatto girare la testa a molti romani e soprattutto romane durante il nostro test drive.
Decisamente fotogenica, la nuova Micra mantiene quanto promesso anche dal vivo e soprattutto al volante, dimostrando la notevole attenzione verso il dettaglio e la qualità, dando ampia libertà alla fantasia stilistica e funzionalità.
Incuriositi dal fatto che in Giappone, dove è commercializzata da marzo con il nome di “March” è già divenuta una leader con oltre 113.000 vendite (il 64% in più della sua rivale Toyota Yaris) , abbiamo iniziato i test con le prime due motorizzazioni arrivate dagli stabilimenti: la 1200 e la 1400 trovandola assai interessante sia staticamente e soprattutto dinamicamente.

ARTICOLI CORRELATI