Nuova Seat Ibiza – Test Drive

New entry tra le compatte, con tanta voglia di infastidire Grande Punto, Mazda2, Fiesta e Yaris

Seat Ibiza 2008 – Test Drive. Ibiza – L’anno inizia ad affrontare la stagione più calda, i mesi in cui stare davanti ad un computer assomiglia sempre più ad una prigionia dorata. Per fortuna che, dalla Spagna, qualcuno ci viene in aiuto: dobbiamo ringraziare la nuova Seat Ibiza, che per svelarsi ci ha invitato presso l’omonima e modaiola isola delle Baleari. Un viaggio piacevole, tonificante, ma anche un’occasione gradita di confronto con un prodotto del quale parliamo volentieri. Nuova di zecca La nuova generazione di Ibiza, modello più venduto in casa Seat, segna anche il debutto della nuova piattaforma Volkswagen per il segmento B. Il nuovo pianale, che sarà base anche per la futura Polo, si caratterizza per il passo allungato di 7 millimetri e per le carreggiate più larghe, mentre le sospensioni sono totalmente rivisitate nella struttura pur mantenendo l’accoppiata McPherson davanti – ruote interconnesse dietro. Gli studi su modelli virtuali e gli affinamenti, sia nei materiali utilizzati che nella loro lavorazione, hanno generato una piattaforma più leggera ma più rigida della precedente, oltre che più economica da produrre. Sembra scontato il raggiungimento delle 5 stelle EuroNCAP, mentre fa ben sperare (in ottica ambientale) la riciclabilità fino al 95%. Va sul sicuro La gamma è composta, al momento, da tre motori benzina (1.2 70 CV, 1.4 85 CV e 1.6 105 CV) e dal diesel 1.9 TDI con filtro DPF da 105 cavalli. Sono però in arrivo le versioni 1.4 TDI da 80 cavalli ed un 1.9, sempre TDI, da 90 cavalli. Interessante l’indiscrezione sul modello denominato Ecomotive, che verrà dotato di motore 1.4 TDI e grazie ad alcuni accorgimenti tecnico-aerodinamici scenderà sotto i 100 grammi di CO2 ogni chilometro. Le trasmissioni, al lancio, sono tutte manuali a 5 rapporti, ma aspettiamo l’invito per testare il nuovo DSG a 7 marce. Magari sulla versione 3 porte…

ARTICOLI CORRELATI