Subaru Nuova Impreza: Test Drive

Più potenza e maneggevolezza Per gli appassionati DOC delle rally-replica c’è una grande novità: la potenza del 2 litri turbo della WRX è lievitata fino a “quota” 225 Cv, 7 in più della precedente versione, migliorando anche la curva di coppia, rendendo più docile l’erogazione del 4 cilindri boxer. Piccoli aggiornamenti anche per il boxer […]

Più potenza e maneggevolezza
Per gli appassionati DOC delle rally-replica c’è una grande novità: la potenza del 2 litri turbo della WRX è lievitata fino a “quota” 225 Cv, 7 in più della precedente versione, migliorando anche la curva di coppia, rendendo più docile l’erogazione del 4 cilindri boxer.
Piccoli aggiornamenti anche per il boxer da 265Cv montato sulla WRX STi, riguardanti il sistema d’iniezione dell’acqua nell’intercooler e la forma della presa d’aria sul cofano.
Per quanto riguarda il campo sospensioni, sia la WRX sia le versioni aspirate 2 e 1.6 litri adottano ora nuovi ammortizzatori, che hanno elevato il comfort di marcia e reso lo sterzo ancora più preciso.
Il modello STi inoltre, monta sospensioni anteriori con cinematismi di nuova concezione, che limitano i cambiamenti di geometria durante le escursioni, consentendo una guida più precisa in condizioni limite.
Allestimenti più ricchi
Su tutta la gamma 2003 sono stati rivisitati gli interni: nuovi tessuti, nuovo design per i sedili, nuova plancia high tech in metallo e, soprattutto, nuovo design per la combinazione strumenti cerchiati con una cornice metallica chiara nei modelli sovralimentati. Cambiano gli abbinamenti cromatici della consolle centrale nella gamma 2,0 litri, ora verniciata di un colore metallico scuro.
Per quanto riguarda l’allestimento WRX, internamente la nuova strumentazione è caratterizzata da un contagiri centrale ed esternamente dalle ruote in lega in tinta canna di fucile.
Sulla più sportiva WRX STi, le novità riguardano il volante della italiana Momo (con circonferenza di soli 375 millimetri) e la moquette blu che richiama le tinte di sedili ed i rivestimenti delle porte.
Nuovi valori di sicurezza
Aumenta sicurezza a bordo delle Impreza ’03, sia in termini attivi che passivi e non solo per chi sta a bordo della vettura. Nuove sistemi di trattenuta per le cinture di sicurezza che, come nel caso del nuovo Forester, in caso di incidente vengono “pilotate” da un sistema controllo attivo, studiato per limitare i danni derivanti dai colpi di frusta.
Anche la pedaliera, di nuova concezione, assorbe l’energia dell’impatto staccandosi dalla propria sede, proteggendo quindi gli arti inferiori.Una piccola ma importante curiosità riguarda gli specchietti, costruiti con l’utilizzo di un particolare materiale che limita le macchie dovute alla pioggia, a tutto vantaggio della visibilità posteriore. Un occhio di riguardo anche a chi circonda l’Impreza ’03 durante la sua marcia: i pedoni.
Il profilo più arrotondato del paraurti, il cofano ed i tergicristalli che si deformano assorbendo l’urto, sono stati concepiti con l’intento di arrecare il minor danno possibile a chi malauguratamente dovesse essere investito.
Su strada
Durante il tragitto autostradale che ci ha portati da Verona a Trento ed arrampicandoci verso l’Altopiano di Folgaria, abbiamo avuto l’opportunità di provare quasi tutti i modelli della gamma, apprezzando quel poco che ancora restava da migliorare in quest’auto.
Grazie alla struttura del telaio ed alla geometria delle sospensioni, l’Impreza è facilissima da guidare e per niente impegnativa Ma il piacere di guida sta soprattutto nella sensazione di avere il controllo totale di una vettura che appare letteralmente incollata all’asfalto. La versione station wagon è poi l’ideale per chi ama spostarsi in città o nel tempo libero con più spazio a disposizione.
In una pista innevata abbiamo poi avuto occasione di provare la WRX STi: emozionante a dir poco. Unica nella meccanica: raffinata e funzionale come una vettura da corsa. Esclusiva nel look: aggressivo e senza mezzi termini, ma con soluzioni stilistiche e tecniche sofisticate come poche, soprattutto dal punto di vista aerodinamico. Esclusiva nella sicurezza e nella guidabilità indipendentemente dalla strada o dal tempo meteorologico che si incontra. Esclusiva nelle sensazioni che è in grado di offrire sia al pilota esperto che al neofita appassionato.
La nuova gamma è disponibile da subito, con prezzi competitivi se paragonati alle concorrenti dello stesso segmento. Si parte dai 19.980 Euro per il 1.6 ai 38.990 per la STi con prestazioni da Porsche.

ARTICOLI CORRELATI