New York, prima gara: le dichiarazioni dei protagonisti

Una gara complicata dalle temperature e dalle modifiche al tracciato

La prima gara di New York non ha permesso di raggiungere gli obiettivi che il Team si era prefissato, ma permette comunque a Sam Bird di difendere fino all’ultima gara il secondo posto nella classifica piloti. Ecco le di chiarazioni di piloti e team dopo la prima gara nella Grande Mela.

Sam Bird : «Oggi ho dato il massimo ma non è stato sufficiente. Sapevamo che, con il nuovo tracciato e un ePrix più lungo, il week end sarebbe stato difficile. Siamo comunque orgogliosi del lavoro di quest’anno, frutto del duro lavoro del team. Mi congratulo con Jean-Éric Vergne che merita questo titolo »

Alex Lynn : «Per me e per tutto il team è stata una gara difficile. Stiamo per lasciarci alle spalle questo ePrix, e dobbiamo concentrarci sull’ultima manche di domani, con la speranza di concludere l’anno con una nota positiva e confermare il terzo posto di DS Virgin Racing nella classifica Team

Sylvain Filippi, Direttore Generale di DS Virgin Racing: « Tutto il team ha lavorato molto duramente oggi, perché sapevamo di affrontare una dura sfida. La gestione dell’energia è stato il punto critico di questa prova . Rimane una sola gara, e so che tutti vogliono concludere in bellezza la nostra migliore stagione in Formula E. »

Xavier Mestelan Pinon, Direttore di DS Performance: «Complimenti a Jean-Éric Vergne, vincitore al termine di una gara piena di colpi di scena. Ora dobbiamo fare il possibile per difendere il secondo posto di Sam Bird e il terzo di DS Virgin Racing nella classifica Team. Ottenere questi risultati sarebbe una grande soddisfazione. »

ARTICOLI CORRELATI