Jaguar XKR – Test Drive

Mr Eaton Il cofano lungo ed affusolato, e per l’occasione anche “forellato”, ospita un generoso propulsore AJ-V8 da 4.2 litri e 416 cavalli, ottenuti grazie ad un generoso compressore volumetrico Eaton. Aumenta la cavalleria e con essa anche tutte le prestazioni: la coppia massima subisce infatti un’impennata del 36% rispetto alla XK, nonostante il peso […]

Mr Eaton Il cofano lungo ed affusolato, e per l’occasione anche “forellato”, ospita un generoso propulsore AJ-V8 da 4.2 litri e 416 cavalli, ottenuti grazie ad un generoso compressore volumetrico Eaton. Aumenta la cavalleria e con essa anche tutte le prestazioni: la coppia massima subisce infatti un’impennata del 36% rispetto alla XK, nonostante il peso complessivo della XKR sia stato aumentato di 70 kg. Grazie ai 560 Nm a 4000 giri, Jaguar XKR copre il canonico 0-100 in 5”2, fermando elettronicamente l’ago del contachilometri a 250 km/h. Grazie alla struttura monoscocca in alluminio del telaio – più rigido e leggero-, il rapporto peso/potenza raggiunge un livello ancor più sportivo, in grado di esaltare ancor più la già copiosa disponibilità del V8.
Ricavare potenze da un motore, può essere un lavoro anche relativamente semplice, ma renderle “mansuete” e gestibili, offrendo quindi un’erogazione lineare e mai brusca, è un altro “paio di maniche”. I tecnici del Giaguaro si sono imposti di raggiungere proprio questo risultato: ottenere sì 416 cavalli, ma offrirli in un vassoio d’argento rivestito da un panno verde morbido e confortevole. Obbiettivo raggiunto? Assolutamente sì. Jaguar XKR è mansueta e docile, mai brusca e sempre accomodante. Basta però svegliare il giaguaro con una pressione più decisa dell’acceleratore ed i 416 cavalli balzano fuori dal cofano in un tripudio d’orchestra.
Tanta potenza, ha ovviamente richiesto un aggiornamento sia del pacchetto sospensione che di quello dei freni. Per questo motivo infatti, il grado di compressione anteriore è stato aumentato del 38%, mentre quello posteriore del 24%. Il risultato però, non è quello che ci si potrebbe aspettare. L’assetto più rigido, non porta con sé anche una maggior ruvidità, su strada la vettura asseconda molto bene tutte le asperità, garantendo un confort di bordo veramente elevato. Nella guida più sportiva però, non accenna minimamente a scomporsi, con un ottimo assetto che consente un rapido e preciso inserimento in curva, nonché una rapida percorrenza della stessa. Lo sterzo Servotronic, conferisce poi quella rigidità progressiva in grado di renderlo sempre più preciso e diretto all’aumentare della velocità. Nella guida sportiva infatti, tutto ciò che succede alle ruote anteriori viene trasmesso al volante offrendo così un perfetto controllo delle traiettorie e del mezzo stesso.
Come dicevamo poc’anzi, anche l’impianto frenante si è visto aggiornare per consentire una più sicura ed efficace gestione dei 118 cavalli in più di questa Jaguar XKR. Maggiorati nelle dimensioni, contribuiscono a ridurre sensibilmente gli spazzi d’arresto, anche grazie all’ABS a quattro canali ed il ripartitore elettronico della forza frenante (EBD).

ARTICOLI CORRELATI