Toyota Hilux: Test Drive

Ideale per chi ama lo spazio e vuole farsi notare!

Toyota Hilux: Test Drive. Mentre da noi i diciottenni sognano di guidare una fiammante sportiva potente ed adrenalinica, dall’altra parte dell’oceano i giovani statunitensi non vedono l’ora di prendere la patente per salire (termine non troppo eufemistico) su di un bel pick-up, alto e massiccio come si addice ad un veicolo multiuso. Ultimamente però anche gli automobilisti europei cominciano ad apprezzare le vetture extra-large, come dimostra il successo riscontrato dai vari SUV di cui il mercato offre un’ampia scelta. Il segmento dei pick-up, veicoli che non trascurano la comodità pur essendo destinati in origine ad un uso prettamente professionale, fatica ancora a trovare spazio nel mercato italiano pur dimostrando buone potenzialità.
Una proposta interessante in fatto di pick-up proviene dal Giappone: si tratta infatti del nuovo Toyota Hilux 2.5 D-4D 100 che con la sua linea muscolosa ed il suo moderno motore turbodiesel sembra in grado di conquistare il cuore degli appassionati italiani. La storia stessa del modello Hilux parla chiaro, con sei generazioni prodotte in 12 milioni di unità nel mondo.
Design europeo e telaio più rigido Il nuovo Toyota Hilux si caratterizza per un design moderno e possente di sicuro impatto visivo, date le dimensioni accresciute rispetto al modello precedente. Lungo 5.255 mm e largo da 1.760 a 1.835 (con i parafanghi allargati) il pick-up di casa Toyota domina la strada ed offre ottimi valori di abitabilità e capacità di carico. Oltre alle sostanziali modifiche estetiche si segnalano importanti evoluzioni del telaio a traverse e longheroni più rigido ed un assetto meno molleggiato che si allinea ai gusti del mercato continentale. Il sottoscocca presenta invece numerosi schermi di protezione tra cui uno per la scatola di rinvio del cambio ed uno per il serbatoio, caratteristiche che influiscono positivamente sull’affidabilità nell’uso più impegnativo.
Common Rail di seconda generazione Il propulsore scelto per il nuovo Toyota Hilux è un quattro cilindri 2.2 turbodiesel equipaggiato con un sistema di iniezione common rail di seconda generazione. La potenza massima di 102 cavalli garantisce adeguate prestazioni su strada mentre la coppia, 260 Nm per le versioni 4×4 e 200 Nm per i 4×2, si fa apprezzare per la sua costanza da 1.600 a 2.400 giri (versione 4×4) e da 1.400 a 3.400 giri nelle versioni a due ruote motrici. I rilevamenti cronometrici confermano le buone prestazioni del nuovo Hilux se si considerano le sue caratteristiche poco “corsaiole”, con una velocità massima di 150 Km/h ed uno scatto 0-100 che varia da 16.8 a 18.2 secondi in base alla versione.

ARTICOLI CORRELATI